La pizza fatta in casa è sempre una buona idea, ma solo se fai così: questi errori rovinano tutto

errori pizza fatta in casa

La pizza fatta in casa è sempre una buona idea, ma fate attenzione a questi errori - buttalapasta.it

Ci sono alcuni errori da evitare, ma che sono molto comuni, quando si prepara la pizza fatta in casa. Ecco a cosa dovete fare attenzione.

Avete ormai seguito decine e decine di ricette di pizza e non siete mai soddisfatti del risultato? Attenzione, forse non è la ricetta che avete provato a realizzare che è sbagliata, bensì non avete prestato troppa attenzione a qualche passaggio fondamentale.

Con gli impasti lievitati basta poco, un piccolo dettaglio può fare la differenza tra un risultato ottimo e uno disastroso. Quindi di seguito andiamo a vedere quali sono i consigli degli chef di buttalapasta.it per fare la pizza fatta in casa a regola d’arte.

Gli errori da non fare durante la preparazione della pizza fatta in casa

Forse non diventerete dei maestri pizzaioli ma di sicuro potrete ottenere delle deliziose pizze fatte in casa seguendo questi semplici e chiari consigli che riguardano non solo l’uso delle materie prime ma anche il modo di unirli nell’impasto e, ovviamente, i giusti di tempi di lievitazione e la cottura.

come fare pizza perfetta

I segreti dei migliori pizzaioli – buttalapasta.it

La farina

Partiamo dal principio. Per fare l’impasto della pizza servono solo 5 ingredienti: la farina, l’acqua, il lievito, l’olio extra vergine di oliva e poco sale. Solo per il capitolo farina ci sarebbe da scrivere a lungo.

Ma riassumiamo in breve: è inutile usare la manitoba se fate impasti con due ore di lievitazione. La farina manitoba è una farina di forza strutturata per lunghe, lunghissime lievitazioni, da 18 – 24 ore in su, per intenderci. Usate una farina di media forza ma anche una di debole, la nonna ha sempre fatto una pizza eccezionale con quella 00.

L’acqua

Passiamo all’acqua. Se è vero che il lievito si attiva nell’acqua leggermente tiepida, è anche vero che muore se la usate bollente. Nel dubbio prendetela a temperatura ambiente. Oppure scaldatela, ma poco.

Il sale

Nell’impasto lievitato il sale va aggiunto sempre e solo alla fine, cioè quando la rete glutinica si è già formata. Questo è necessario perché il sale tende a inibire l’attività del lievito. Se lo mettete subito, il vostro impasto non lieviterà bene.

La manipolazione

Impastare la pizza per due minuti è un errore. Occorre lavorarla a lungo, e soprattutto manipolarla in modo adeguato, facendo pieghe su pieghe in modo che possa incamerare quanta più aria possibile che poi farà gonfiare alla perfezione l’impasto rendendolo soffice e digeribile.

La lievitazione

Non far riposare l’impasto per il tempo necessario è un grave errore. Se volete fare una pizza fatta in casa davvero buona dovete pazientare e rispettare i tempi di lievitazione corretti. Al proposito, ricordate che un cubetto di lievito di birra fresco da 25 gr corrispondono a una bustina di lievito di birra secco da 7 gr. Poi si può usare la pasta madre o il licoli, ma questo è un altro discorso.

Il mattarello

Non state facendo la sfoglia della pasta fresca, il mattarello non serve con la pizza, dovete stenderla a mano. Questo è fondamentale per avere un risultato perfetto con la pizza fatta in casa.

La cottura

pizza fatta in casa errori da non fare

Un piccolo vademecum per evitare gli errori più comuni quando si prepaera la pizza fatta in casa – buttalapasta.it

Nelle pizzerie si cuoce a temperature elevatissime, quindi il forno di casa, se possibile, deve raggiungere almeno i 250 gradi, la cottura deve essere breve ma intensa, in pratica. Se non è possibile sperimentate per capire la potenza del vostro forno.

I condimenti

In base a questo regolatevi mettendo l’impasto con un velo di pomodoro a cuocere per alcuni minuti, per poi aggiungere il resto degli ingredienti come mozzarella o altro. Questo vi consentirà di avere un condimento non bruciato.

A proposito di mozzarella, fatela sgocciolare dal siero, se non volete ritrovarvi con la pizza annacquata. E date uno sguardo alla nostra raccolta di ricette di pizza per trovare quella da sperimentare oggi stesso.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti