L'impasto dei tuoi bignè é venuto troppo liquido o troppo secco? Come recuperare senza dover buttare tutto

come recuperare impasto bignè

Come risolvere il problema dell'impasto troppo liquido o secco dei bignè? - buttalapasta.it

Cosa fare se l’impasto dei bignè è troppo secco o liquido? C’è il trucco per salvare la situazione e recuperare il tutto: ecco qual è. 

Come dev’essere l’impasto dei bignè per essere perfetto e come realizzarlo nel migliore dei modi senza fare sbagli? Innazitutto bisogna considerare di cosa sono fatti i bignè, qual è il tipo di pasta che li caratterizza. I bignè sono preparati con la cosiddetta pasta choux, molto usata sia nel campo della pasticceria che di quello della gastonomia.

I bignè infatti possono essere sia dolci che salati, e questo viene determinato dalla farcitura perché il sapore della pasta è decisamente neutro. Ideata in Francia, la pasta choux è caratterizzata da un preciso procedimento in cui ad un primo impasto di farina e burro vengono aggiunte poco alla volta le uova che si incorporano e formano una pasta molto morbida.

Gli ingredienti per fare la pasta choux e quindi in bignè che ne sono la più tipica espressione sono essenzialmente quattro: burro, acqua, poca farina e uova. Per la buona riuscita dei bignè di solito si consiglia di usare una farina medio-forte con una percentuale proteica che si aggira sul 10 – 12%.

Il segreto per un perfetto impasto dei bignè: come fare se è troppo liquido o secco

Acqua, burro e generalmente un pizzico di sale vengono lavorati in pentola insieme alla farina. Non appena l’impasto, che deve essere mescolato velocemente ed energicamente a fuoco medio, si stacca da solo dalle pareti della pentola viene tolto dal fuoco e lasciato raffreddare. Si procede poi ad incorporare le uova uno alla volta, inserendo l’uovo successivo solo quando il precedente si è completamente assorbito.

come recuperare impasto bignè

Trucco per risolvere un impasto dei bingè troppo secco o liquido – buttalapasta.it

Può capitare, che spesso in base alla grandezza delle uova e quindi alla loro liquidità che l’impasto risulti più o meno liquido o secco. Ovviamente la consistenza deve essere media, è necessario che risulti morbido ma senza che presenti un eccesso nell’uno o nell’altro senso. Come risolvere, allora, il problema se l’impasto appare eccessivamente liquido a al contrario troppo duro? Per non rischiare di dover buttare via tutto ci sono dei trucchetti da mettere in pratica.

Se la pasta choux si presenta troppo liquida è il caso di aumentare la dose di farina per far assorbire l’umidità eccedente. È importante mescolare bene per incorporarla, aggiungendone poca alla volta fino ad ottenere la consistenza desiderata. Un modo può essere anche quello di raffreddare l’impasto in frigo per un po’ così da renderlo più solido.

Si può aggiungere anche una piccola quantità di amido di mais per fargli svolgere la funzione di addensante. Nel caso contrario, quindi se invece l’impasto è particolarmente solido la soluzione più opportuna può essere aggiungere un altro uovo.

Parole di Romana Cordova

Potrebbe interessarti