Stagione dei funghi in arrivo, ma occhio a quelli del supermercato! Solo questi sono davvero buoni da mangiare

come scegliere funghi buoni

Come riconoscere i funghi freschi al supermercato - buttalapasta.it

Quando comprate funghi al supermercato dovete stare attenti perché potreste trovarvi nel carrello dei prodotti non buoni da mangiare.

Quanto sono buoni i funghi? E poi fanno bene alla salute dato che sono ricchi di proteine e poche calorie, li potete trasformare in mille modi diversi per cucinare, praticamente, qualsiasi tipo di piatto. Dagli antipasti ai primi, dai secondi piatti ai contorni, sono degli ottimi ingredienti, molto versatili. Se non avete la possibilità di raccoglierli in natura o di coltivarli, occorre affidarsi a quelli del supermercato.

Ma al supermercato spesso le confezioni di funghi in vendita, che siano champignon, finferli o chiodini, possono nascondere delle insidie. Quindi è bene osservare con molta attenzione il tipo di fungo che state per comprare. Ancora di più se lo comprate a bordo strada da venditori improvvisati che magari hanno raccolto tali prodotti nei boschi. Scopriamone di più.

Come scegliere i funghi al supermercato

Chiariamo subito una cosa per evitare dubbi inutili: se trovate dei funghi in commercio nei negozi di alimentari potete stare certi che si tratta di funghi perfettamente edibili e sicuri dal punto di vista della salute, cioè non troverete mai dei funghi tossici o velenosi tra gli scaffali di un supermercato. Questo perché sono controllati all’origine da operatori esperti che ne certificano l’idoneità all’alimentazione, essendo funghi provenienti da coltivazioni.

come scegliere funghi buoni

Attenti a questi dettagli sui funghi – buttalapasta.it

Altro discorso è per quella tipologia di funghi che viene venduta a bordo strada da ambulanti improvvisati. Ecco, di quel tipo di fungo è meglio non fidarsi a meno che non siate degli esperti perché potreste trovare una spiacevole sorpresa.

Premesso che i funghi del supermercato non sono pericolosi occorre però stare attenti a cosa mettete nel carrello, perché tali, pur essendo perfettamente mangiabili e sicuri potrebbero essere stati conservati male, e quindi diventare comunque pericolosi proprio perché andati a male.

Quando non comprare i funghi andati a male

Quindi abbiamo chiarito che i funghi del supermercato sono perfettamente sicuri e non sono pericolosi, non troverete mai funghi velenosi o tossici in vendita, però potreste trovare dei funghi andati a male, cioè che sono stati conservati in modo incorretto e dunque non sono più buoni da mangiare. Tenete presente che devono essere mantenuti al fresco, cioè ad una temperatura intorno ai 4 gradi. Ed è bene usarli subito per le vostre ricette con i funghi senza tenerli per giorni e giorni in frigo.

In particolar modo, se i funghi presentano parti viscide e mollicce, sono ricoperti da una patina o notate già la presenza di muffa è bene evitare di comprarli. Se ce l’avete già a casa e aprendo la confezione notate che hanno un cattivo odore di acido o di pesce, allora è meglio non mangiarli e gettarli via.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti