Baci di dama

baci di dama

Foto Shutterstock | Marina Zanotti

  • media
  • 3 ore
  • 8 Persone
  • 520/porzione

Con la ricetta facile dei baci di dama prepariamo i famosi e inimitabili biscotti di origine piemontese a base di nocciole o mandorle e cioccolato, nati nell’800 nella città di Tortona. Questi dolcetti accoppiati e farciti sono composti da una frolla al burro arricchita da farina di mandorle o di nocciole, o da un mix di entrambe. Ogni biscottino viene poi unito a un altro con una farcitura di cioccolato fondente. Il loro nome deriva proprio dal fatto che le due calotte di frolla unite sembrano due labbra che si baciano. Nella ricetta originale e tradizionale piemontese, quindi, si preparavano con le nocciole nell’impasto, ma nel tempo le mandorle hanno preso il sopravvento in una variante altrettanto golosa della ricetta. Tra l’altro di varianti ne esistono tante, come i baci di Alassio, golosi biscottini al cacao farciti con una ganache al cioccolato fondente di cui vediamo ingredienti e preparazione dopo la ricetta dei baci di dama piemontesi. L’idea di prepararli per offrirli con il tè del pomeriggio o per regalarli agli amici per una occasione speciale è ottima. Infatti sono dei dolcetti di sicuro apprezzamento e facili da preparare, anche con un poco di anticipo, potendoli conservare in una bella scatola di latta per diverse settimane. In base alle vostre preferenze potete usare la farina di mandorle o la farina di nocciole, in entrambi i casi saranno sfiziosissimi! Andiamo a vedere come fare i baci di dama alla perfezione.

Ingredienti

  • farina 00 150 gr
  • farina di mandorle o di nocciole 150 gr
  • zucchero 120 gr
  • burro 150 gr
  • sale 1 pizzico
  • cioccolato fondente 150 gr

Preparazione

  1. In un mixer versate la farina e il burro a pezzetti. Azionate per ottenere un composto sabbioso. Unite la farina di mandorle o di nocciole, il pizzico di sale e lo zucchero. Azionate di nuovo il mixer fino a ottenere un impasto omogeneo.

  2. Trasferite l'impasto sul piano di lavoro e lavoratelo velocemente assemblandolo in un panetto compatto. Fate riposare la frolla in frigo, coperta da pellicola, per un paio di ore.

  3. Prendete dei pezzetti di impasto del peso di circa 6 grammi e formate delle palline con le mani (ne ricaverete circa 80). Disponete ogni pallina su una teglia bassa rivestita di carta forno. Coprite con pellicola e trasferite il tutto in frigo, fate riposare per circa un'ora.

  4. Nel frattempo fate scaldare il forno a 170°. Prendete la teglia dal frigo e trasferitela nel forno caldo, fate cuocere per 15 minuti. Poi fate raffreddare completamente i biscotti lasciandoli nella teglia, prima di farcirli.

  5. sciogliete il cioccolato a bagnomaria e mettetelo in una sac a poche. Farcite un biscottino con il cioccolato (potete usare anche un cucchiaino se non avete la sac a poche) e accoppiatelo a un altro per ottenere i baci di dama. Continuate l'operazione fino a terminare gli ingredienti.

  6. Disponete i baci di dama su un vassoio e fateli riposare in modo che il cioccolato diventi nuovamente solido. Conservate i vostri baci di dama in una scatola di latta per farli durare fragranti a lungo.

Variante dei baci di dama: i baci di Alassio

baci di alassio

Foto Shutterstock | Natallia Harahliad

I baci di dama di Alassio, conosciuti anche come baci della Riviera (intesa come Riviera ligure), sono dei golosi dolcetti a base di nocciole e cacao che somigliano ai più noti baci di dama piemontesi nella forma, ma il colore delle calotte è più scuro, proprio per la presenza di cacao nell’impasto. Non prevedono farina ma la farcitura è sempre a base di cioccolato. Per prepararli occorro i seguenti ingredienti: 350 gr di farina di nocciole, 300 gr di zucchero, 40 gr di cacao amaro in polvere, 2 albumi di uova, 35 gr di miele, 80 gr di panna fresca liquida, 100 gr di cioccolato fondente.

preparazione dei baci di Alassio

  • Mescolate la farina di nocciole con lo zucchero, unite il cacao, il miele e gli albumi delle uova montati a neve ferma. Miscelate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo. Lasciate riposare l’impasto per un’oretta in frigo.
  • Versate l’impasto in una sacca da pasticcere con la bocca a stella, realizzate dei ciuffetti larghi circa 4 cm. direttamente su una placca ricoperta con carta forno. Cuoceteli nel forno caldo a 180/200 gradi per una decina di minuti. Fateli raffreddare.
  • Portate ad ebollizione la panna e unitevi il cioccolato a pezzetti, mescolate per ottenere una ganache omogenea.
  • Prendete un biscotto e farcite la base con un po’ di crema tiepida. Unitelo a un altro biscotto e sistemate i baci di Alassio su un vassoio. Questi biscotti si conservano in contenitori di latta chiusi ermeticamente per diversi giorni.

Potrebbe interessarti anche

brutti ma buoni biscotti con nocciole o mandorle

Foto Shutterstock | Paolo Bernardotti Studio

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.