Calamaretti su un letto di patate

calamaretti su un letto di patate

  • facile
  • 40 minuti
  • 4 Persone
  • 380/porzione

Questa ricetta propone di servire dei calamaretti su un letto di patate, ma vanno bene anche totanetti o seppioline, stufati al naturale e serviti su patate lessate e ridotte in una purea, per ottenere un piatto unico equilibrato dal punto di vista dietetico. La cottura semplicissima del pesce permette poi di apprezzarne a fondo il loro sapore.

Ingredienti

  • 1 kg. di calamaretti freschi
  • 800 g. di patate
  • 2 spicchi d’aglio
  • 5 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
  • verdure stagionali
  • sale q.b.

calamaretti su un letto di patate

Preparazione

  1. Pelate le patate, tagliatele a grossi dadi, e mettetele in una ciotola ricoperte d’acqua.
  2. Lasciatele in acqua per almeno un’oretta, sciacquandole alcune volte. In questo modo le patate elimineranno una parte dell’amido, e risulteranno meno caloriche.
  3. Lessatele poi in abbondante acqua; fate in modo che siano pronte quando i calamaretti saranno cotti.
  4. Pulite le verdure scelte per accompagnare e cuocetele al vapore. Tagliatele poi a spicchietti o bastoncini.
  5. Pulite i calamaretti, tagliateli se necessario, lavateli e sgocciolateli.
  6. Metteteli in un padella antiaderente, con gli spicchi d’aglio schiacciati e un cucchiaio di olio. Fate cuocere a fuoco vivo coperti, mescolando di tanto in tanto. Occorreranno circa 5/10 minuti, a seconda delle dimensioni dei calamari.
  7. Quando i calamari saranno cotti, usando uno schiacciapatate, realizzate su quattro piatti un letto di vermicellini di passato patate.
  8. Condite con un cucchiaio di olio ciascuno dei quattro “letti”. Distribuite i calamari con il loro saporito sughetto sopra queste basi di patate, deponete attorno le verdure scelte per accompagnare, e spolveratele con un pizzico di sale.
Foto di Piccolo Arancio

Parole di GIeGI

Da non perdere