Coniglio porchettato

il coniglio porchettato

  • media
  • 2 ore
  • 6 Persone
  • 428/porzione

Il coniglio porchettato è una ricetta tipica nota sopratutto perché e molto gustosa. Il coniglio disossato è farcito con erbe aromatiche e prosciutto, arrotolato ed infine cotto, in pratica una preparazione simile a quella della porchetta, da cui il nome. È una ricetta un pochino complessa ma sicuramente molto apprezzata e facile da gustare, visto che alla fine si affetta come un arrosto, e potrebbe essere un’idea per il pranzo di Pasqua.

Ingredienti

  • 1 coniglio disossato dal macellaio
  • 2 etti di prosciutto crudo o di pancetta coppata o di pancetta arrotolata
  • 1 bicchiere di vino bianco secco di buona qualità
  • finocchietto selvatico, rosmarino e salvia in abbondanza
  • 1 o 2 spicchi di aglio
  • burro q.b.
  • olio d’oliva extra vergine q.b.
  • sale e pepe macinato o pestato al momento q.b.

il coniglio porchettato

Preparazione

  1. Lavate ed asciugate il coniglio.
  2. Pulite le erbe aromatiche, lavatele e tritatele finemente assieme all’aglio.
  3. Allargate il coniglio su un tagliere, spolveratelo con abbondante pepe, distribuiteci sopra metà del trito aromatico, ricoprite con il prosciutto o la pancetta affettati e terminate con il trito avanzato.
  4. Arrotolate il coniglio e legatelo strettamente con dello spago da cucina.
  5. Scaldate un po’ di olio e di burro in un tegame dove il coniglio stia di misura, fate rosolare il rotolo di coniglio da tutte le parti, bagnatelo con il vino bianco e fatelo evaporare.
  6. Potete anche unire le ossa del coniglio per ottenere un sughetto più saporito.
  7. Salate leggermente e fate cuocere il coniglio coperto per circa 1 ora e mezzo, bagnando con acqua o brodo caldo di tanto in tanto.
  8. Fate raffreddare completamente e servite affettato.
Foto di andrecoutinho

Parole di GIeGI

Da non perdere