Frittole, dolce tipico veneziano del Carnevale

Foto Shutterstock | fiorellamacor

  • facile
  • 1 ora e 45 minuti
  • 6 Persone
  • 550/porzione

Le frittole dolci, conosciute anche come fritole veneziane o fritole di Carnevale, sono dei dolci tipici carnevaleschi della tradizione della città di Venezia. Così come dice il nome, si tratta di dolcetti fritti con all’interno uva passa, frutta secca e pinoli. Possiamo anche cucinare le nostre frittole al forno per avere versione più leggera dell’originale, ma ugualmente gustosa. Vediamo come preparare in casa queste deliziose frittelle veneziane e tutti i consigli per una realizzazione perfetta.

Ingredienti

  • farina 00 200 gr
  • lievito di birra 15 gr
  • uva passa 50 gr
  • pinoli 50 gr
  • frutta candita 50 gr
  • zucchero semolato 100 gr
  • grappa o di rum 1 bicchierino
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Versate all’interno di una ciotola di piccole dimensioni il lievito di birra. Unite dell'acqua tiepida e lasciate riposare il tutto per 3-4 minuti, quindi mescolate bene per fare sciogliere il lievito.

  2. Unite al composto di acqua e lievito di birra lo zucchero semolato, il liquore, la farina e un altro po' di acqua.

  3. Amalgamate tutti gli ingredienti con l’aiuto di un cucchiaio di legno effettuando dei movimenti circolari dal basso verso l’alto. Ottenuto un composto liscio e omogeneo, coprite la ciotola con un telo pulito.

  4. Lasciate riposare il tutto per un'ora in un luogo caldo e riparato che favorisca la lievitazione: l'impasto dovrà raddoppiare il suo volume.

  5. Non appena terminato il tempo di riposo, aggiungete alla pasta la frutta candita tagliata a pezzetti, l’uva passa e i pinoli. Impastate bene ancora una volta per distribuire tutti gli ingredienti al meglio.

  6. Versate in una padella ampia e antiaderente abbondante olio: accendete la fiamma e, non appena raggiunta la temperatura, iniziate a friggere delle piccole porzioni di impasto ricavandole con l'aiuto di due cucchiai.

  7. Non appena le fritole saranno cotte e dorate in superficie scolatele con una schiumarola e fatele riposare su carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

  8. Una volta effettuata tale operazione spolveratele con lo zucchero a velo e servitele calde per poterne apprezzare al meglio la consistenza.

Curiosità

La storia e la ricetta di queste frittelle di Carnevale è antichissima: nate durante il periodo del Rinascimento, sono divenute così famose che nel ‘700 vennero soprannominate “dolce nazionale dello Stato Veneto”. Se le fritole veneziane detenevano lo “scettro” dell’arte dolciaria popolare veneziana, la stessa ricetta veniva realizzata anche in altre regioni italiane con nomi diversi. Oltre a costituire uno dei dolci carnevaleschi tipici regionali più amati, le frittole dolci possono essere considerate come antenate del moderno street food in quanto venivano vendute per strada per allietare piacevoli momenti di pausa.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Castagnole morbide

Foto Shutterstock | Olga Larionova

Parole di Anita Borriello

Appassionata di libri e computer: unisce l'amore per entrambi studiando Informatica Umanistica presso l'Università di Pisa. Lavora dal 2003 come Redattrice e Copywriter scrivendo testi per numerose testate online. Lettura, scrittura e tiro con l'arco sono le sue più grandi passioni.