Castagnole

Castagnole fritte

Foto Shutterstock | etorres

  • facile
  • 20 minuti
  • 8 Persone
  • 502/porzione

Le castagnole classiche sono uno dei più noti e golosi dolci di Carnevale. Originari dell’Emilia Romagna, si preparano in realtà in tutta Italia e vengono chiamate anche frittelle di Carnevale, tortelli di Carnevale, favette. Insomma troviamo ricette di castagnole laziali, romane, toscane e venete, tra gli altri. Queste frittelle dolci sono buonissime e morbide, davvero sofficissime, il cui nome ricorda le castagne alle quali somigliano per colore e forma. Qui trovate la ricetta classica delle castagnole, e per chi, purtroppo, anche a Carnevale conta le calorie, vi diamo anche la ricetta delle castagnole al forno, molto più leggere ma ugualmente sfiziose.

Ingredienti

  • farina 00 200 gr
  • uova 2
  • zucchero semolato 50 gr
  • burro morbido 40 gr
  • lievito in polvere per dolci mezza bustina
  • sale un pizzico
  • liquore all'anice o altro superalcolico due cucchiai
  • buccia grattugiata di limone bio 1
  • zucchero a velo q.b.
  • olio di arachidi (o strutto) q.b.

Preparazione

  1. Per iniziare a preparare le castagnole versate in una ciotola la farina, lo zucchero semolato, il lievito in polvere e il sale.

  2. Aggiungete le uova sgusciate, il burro a pezzetti, il liquore, e l'aroma scelto (limone o vaniglia).

  3. Impastate il tutto fino ad ottenere una pasta omogenea e non troppo molle. Se necessario unite ancora un po' di farina.

  4. Prendete la pasta e lavorandola sulla spianatoia e realizzate dei filoncini con diametro di circa 2 cm. Tagliateli poi a pezzetti e date la forma di una pallina a ciascuno.

  5. Scaldate abbondante olio o strutto in una padella, o ancora meglio in un tegame di piccolo diametro, alto e stretto. Deponete poche castagnole alla volta nell'olio caldo, e friggetele.

  6. Rigiratele spesso, fino a quando saranno belle gonfie e dorate, poi scolatele, e mettetele a perdere l'eccesso di unto su carta assorbente da cucina.

  7. Spolverizzate le castagnole con lo zucchero a velo e servitele calde.

Castagnole di Carnevale: le varianti della ricetta

castagnole al forno con alchermes

Foto Shutterstock | Micaela Fiorellini

Come accennato ci sono tante varianti alla ricetta principale, ma sono tutte piccole variazioni che in sostanza non alterano di tanto il risultato. Ne è un esempio la ricetta delle castagnole venete o favette, che sono dolci tipici di Carnevale e si ottengono con gli stessi ingredienti usati per le castagnole classiche, con la differenza che si usano 10 grammi di burro in più e in molti omettono la scorza di limone. Per quanto riguarda la preparazione potete esattamente seguire le indicazioni per le castagnole.

Castagnole al forno

Castagnole al forno

Foto Shutterstock | AS Food studio

Se preferite una versione light della ricetta provate a realizzare delle castagnole al forno. Il risultato sarà sempre goloso, ma un po’ diverso da quelle fritte.

Castagnole ripiene

castagnole ripiene di crema

Foto Shutterstock | Antonio Gravante

In alternativa, se le calorie non vi spaventano e volete qualcosa di super sfizioso: provate le castagnole ripiene che potrete farcire con crema pasticcera, Nutella, Chantilly… crema al mascarpone, marmellate e tutte le creme che vi piacciono di più.

Castagnole Bimby

castagnole ripiene

Foto Shutterstock | ppi09

Partiamo subito con una variante dedicata a chi non ha molto tempo da dedicare alla pasticceria. Abbiamo la ricetta veloce che fa al caso vostro, le castagnole con il Bimby si preparano in frettissima per la vostra gioia!

Consigli per castagnole morbide perfette

Frittura castagnole di Carnevale

Foto Shutterstock | DavidVy

Per risultati sempre perfetti e castagnole sofficissime ma anche fragranti vi diamo alcuni consigli da tenere sempre a mente:
  1. L’aggiunta del liquore nell’impasto aiuta ad ottenere delle castagnole ben gonfie, quindi non omettetelo. Se non avete il liquore all’anice va benissimo un altro, basta che sia decisamente alcolico. Inoltre, se avete dei bimbi, non preoccupatevi: a fine cottura l’alcol sarà evaporato.
  2. Per ottenere delle castagnole morbide dal gusto perfetto senza sentore di “unto” usate lo strutto, potete usare anche l’olio d’oliva purché dal sapore delicato. L’olio di arachide è un’ottima alternativa.
  3. Controllate la temperatura dell’olio mantenendola intorno ai 160/170 gradi, in modo che le vostre castagnole non rischino di bruciarsi.
  4. Quando scolate le castagnole non sovrapponetele ma disponetele in un unico strato su carta da cucina. In questo modo l’olio in eccesso non andrà a impregnare le frittelle che si trovano sotto.
  5. Ultima avvertenza, cercate di fare in modo che il livello dell’olio (o strutto) in cui friggerete le castagnole sia superiore a quello delle palline di impasto. Usate un tegame alto e stretto invece di una padella, in questo modo le castagnole cuoceranno in maniera uniforme e molto più velocemente.
Con questi trucchetti siete pronti per preparare i vostri dolci di Carnevale più buoni senza fare errori. E se volete conoscere altre ricette tipiche non vi resta che seguire i link di seguito!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

frittelle di carnevale

Foto Shutterstock | Ingrid Balabanova

Avete già deciso come festeggiare il Carnevale? Sicuramente portando in tavola tanti golosi dolci fritti o al forno adatti a tutti i gusti! Seguite le nostre ricette tipiche e tradizionali con tanti consigli per dolci perfetti, e deliziate i vostri ospiti! Il risultato è garantito!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.