Granita di gelsi

Granita di gelsi

  • facile
  • 3 ore
  • 6 Persone
  • 240/porzione

Granita di gelsi

La ricetta della granita di gelsi, bianchi o neri, realizzabile anche senza la gelatiera, costituisce uno dei fiori all’occhiello della gastronomia siciliana. Occupa, in particolar modo, un posto d’onore tra i dolci estivi insieme ai gelati ed ai sorbetti e, per tale motivo, sarebbe un vero peccato non provarla. I gelsi sono dei frutti caratterizzati da un delicato sapore zuccherino e da un ridotto contenuto calorico. Esiste una parziale differenza di proprietà nutritive tra quelli bianchi e quelli neri, ovvero le varietà più facilmente reperibili in Italia. Tra le ricette delle granite quella di gelsi rappresenta una chicca: procuratevi dei frutti freschi e maturi al punto giusto e mettetevi all’opera. Ricordate come possiate sempre accompagnare il dolce con una brioche col tuppo, ancora meglio se calda.

Ingredienti

  • 1 kg di gelsi neri o bianchi
  • 500 ml di acqua
  • succo di mezzo limone
  • 250 gr di zucchero semolato

Ricetta e preparazione

  1. Iniziate la preparazione dalla pulizia della frutta: lavate bene i gelsi sotto il getto dell’acqua corrente prestando particolare attenzione a non rovinarli troppo e a non macchiarvi, specie nel caso di quelli neri.
  2. Adesso trasferiteli su un canovaccio pulito e sparpagliateli sopra.
  3. Fateli asciugare all’aria oppure tamponateli con della carta assorbente da cucina.
  4. Trasferiteli nel bicchiere di un frullatore capiente ed iniziate a frullare fino ad ottenere una purea omogenea.
  5. Spremete il succo del limone, filtratelo con l’aiuto di un colino a maglie fitte ed aggiungetelo alla frutta.
  6. Mescolate bene e fate riposare mentre preparate lo sciroppo.
  7. Versate in un pentolino l’acqua e lo zucchero semolato Mescolate brevemente.
  8. Accendete la fiamma, mantenendola bassa, e fate scaldare bene, fino ad arrivare al punto di bollore.
  9. Spegnete la fiamma e fate raffreddare lo sciroppo.
  10. Adesso unitelo alla purea di gelsi, precedentemente versata all’interno di un contenitore di acciaio, quindi mescolate bene.
  11. Trasferite il contenitore in frigo per almeno un’ora.
  12. Trascorso tale lasso di tempo versate il contenuto all’interno della gelatiera.
  13. Impostate i tempi ed i modi di preparazione riportati sul libretto delle istruzioni del quale l’elettrodomestico è dotato.
  14. Dovrete ottenere una granita densa ed omogenea, ci vorranno all’incirca 30 minuti.
  15. Non appena pronta la granita, tiratela fuori dalla gelatiera e trasferitela nei bicchieri di vetro appositi oppure in un contenitore adatto al freezer.
  16. Prima di servirla decoratela a piacere con un ciuffo di panna appena montata.
  17. Come si conserva

    La granita di gelsi si conserva all’interno del freezer, dentro il quale può rimanere per un paio di settimane. Tiratela fuori 10 minuti prima di consumarla in modo da farla appena ammorbidire onde poter rendere la suddivisione nei bicchieri molto più agevole.

    Come si serve

    Sia la granita ai gelsi bianchi che quella ai gelsi neri possono essere servite semplicemente con una fogliolina di menta fresca in superficie. Una versione più golosa la vede sormontata da un generoso strato di panna montata, magari fresca ed appena fatta: il non plus ultra. Potrete anche aromatizzarla con l’aggiunta di qualche semino di vaniglia: a voi la scelta. Photo by kitchenqblog / CC BY

Parole di Sofia Messina

Da non perdere