Pinza pasquale alla triestina

pinza triestina

  • media
  • 2 ore e 30 minuti
  • 6 Persone
  • 354/porzione

Ricetta per preparare la pinza pasquale alla triestina, un dolce delizioso tipico della cucina triestina che si prepara durante il periodo pasquale. Se volete portare a tavola un po’ di tradizione questa potrebbe essere una buona idea. La pinza pasquale è uno di quei dolci “poco dolci” che non appesantiscono e si accompagnano perfettamente ad una ricca colazione oppure dopo un abbondante pasto, senza essere stucchevoli.

Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 6 uova e 2 albumi
  • 350 g di zucchero
  • 250 g di burro
  • 100 g di lievito di birra
  • 1/2 litro di latte
  • Un bicchierino di rhum
  • Vaniglia
  • Un tuorlo

pinza triestina

Preparazione

  1. In una ciotolina mettete il latte tiepido e un po’ di farina, poi pian piano fate sciogliere il lievito di birra, mescolate fino ad avere una pastella omogenea e poi lasciate lievitare in un luogo tiepido.
  2. Mettete la farina, le uova e gli albumi, il sale, lo zucchero sciolto in un po’ di acqua tiepida e il burro sciolto su una ciotola, impastate con le mani e poi unite un po’ di vaniglia e un bicchierino di rhum.
  3. Quando il panetto di lievito sarà lievitato, unitelo agli altri ingredienti e incorporatelo al composto, poi impastate bene e se occorre aggiungete un po’ di latte, fate una palla, coprite e lasciatela lievitare per almeno un’ora.
  4. alcune varianti prevedono l'aggiunta di uvetta o canditi nell'impasto
  5. A questo punto dividete l’impasto in 4 parti, formate delle palle e lisciate bene la superficie.
  6. Prendete una teglia e copritela con la carta da forno, ponete sopra le palle e lasciatele lievitare per un’altra ora in un luogo tiepido e umido.
  7. Pennellate la superficie con il tuorlo sbattuto, poi praticare un taglio a forma di Y e mettete in forno preriscaldato a 150°-160° C per 40/45 minuti.
  8. Controllate che la pinza pasquale sia ben cotta usando uno stecchino, se la base si cuoce molto più in fretta abbassate la temperatura del forno, è una fase molto delicata e l’impasto deve asciugarsi lentamente e in modo costante.
  9. Sfornate e servite la pinza pasquale tiepida o fredda.
 
Foto da sierravalleygirl

Parole di Serena Vasta

Da non perdere