Pane delle odalische

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Il pane delle odalische è un dolce a base di pistacchi e mandorle dal vago sapore d’oriente, infatti come dice il nome dovrebbe essere preparato per i raffinati palati delle odalische, che per essere belle dovevano essere alquanto rotondette. In realtà è una creazione di Stohrer, il primo ad aprire una pasticceria a Parigi nel 1730.

Ingredienti

  • 200 g. di mandorle sgusciate e private della pellicina scura
  • 125 g. di pistacchi possibilmente di Bronte, sgusciati e pelati (ovviamente non quelli salati)
  • 50 g. di cedro candito (in un unico pezzo, non quello già tritato)
  • 250 g. di zucchero
  • 7 uova
  • burro per lo stampo
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

Pestate dentro un mortaio le mandorle e i pistacchi (se li frullatele o tritate con un robot, il risultato non sarà proprio lo stesso). Aggiungete il cedro tritato finemente. Mescolate il tutto per bene. Poi aggiungete lo zucchero.  
Separate i rossi delle uova dai bianchi. Unite i rossi alla miscela di frutta e zucchero preparata precedentemente. Montate a neve ben ferma i bianchi delle uova, e aggiungeteli all’impasto mescolando delicatamente, con un cucchiaio di legno, dall’alto in basso per non smontarli.  
Imburrate abbondantemente uno stampo per dolci (la forma non conta) e versatevi il composto distribuendolo con cura.  
Cuocete in forno a 170 gradi per circa un’ora. Quando il dolce è cotto ma ancora caldo, spolveratelo con abbondante zucchero a velo. Aspettate che si raffreddi prima di gustarlo.  
Foto da www.grom.it, www.press.sicilia.it, eshop.shop2-v.com, www.ircfiles.com

Parole di GIeGI

Da non perdere