Tartare alla ligure

Tartare alla ligure

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

La tartare, o tartara, è un modo di preparare la carne molto indicato nei caldi giorni estivi: è fresca, leggera, semplice da preparare, e non richiede di accendere i fornelli. Questa ricetta propone un condimento originale per la tartare di carne, gustoso ma delicato, preparato usando gli ingredienti tipici della cucina ligure.

Ingredienti

  • 150 g. di carne di vitellone, o manzo, magrissima e tenera, possibilmente filetto
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di olive nere, possibilmente taggiasche
  • una decina di foglie di basilico, possibilmente piccole
  • 1/2 spiccho d’aglio
  • 1 limone
  • olio d’oliva extra vergine q.b.
  • pepe nero macinato o pestato al momento q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Tostate brevemente i pinoli in una padella antiaderente senza alcun condimento, e fateli raffreddare.  
Tagliate a cubetti piccolissimi la carne, o tritatela con il coltello; per nulla al mondo usate un robot da cucina, che produrrebbe invece di una tartare un ottimo omogeneizzato di carne.  
Mettete la carne in una ciotola, unite i pinoli, le foglie di basilico stracciate con le mani, la polpa delle olive tagliata a filettini, l’aglio spremuto, e condite con sale, pepe, olio e succo di limone a piacere. Mescolate il tutto accuratamente.  
Aiutandovi con un anello tagliapasta, formate con l’impasto di carne una polpetta rotonda al centro di un piatto. Decorate a piacere con foglie di basilico, pinoli, olive nere, e completate con un filino d’olio d’oliva.  
La tartare ligure può essere preparata in anticipo, non più di un’ora però, e tenuta in frigo fino al momento di servire.  
Fota da www.purcellmountainfarms.com, www.j-archive.com, GIeGI, bp1.blogger.com, bp2.blogger.com/

Parole di GIeGI

Da non perdere