Tagliatelle alla scogliera con carciofi

Tagliatelle alla scogliera con carciofi

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

tagliatelle alla marinara 
La ricetta delle tagliatelle alla scogliera con carciofi è ottima da preparare in questa stagione, specialmente se siete in una località di mare e avete a disposizione il pesce fresco appena pescato. In questo primo piatto sono previste cozze e triglie da associare a carciofi, o meglio fondi di carciofi, perché più morbidi e buoni. Con gli ingredienti elencati nella ricetta otterrete un sugo saporito con pezzetti di triglia e cozze, dal sapore piccante ma addolcito dalla presenza dei carciofi. Consigliamo di condirlo con delle tagliatelle all’uovo, ancora meglio se con gli spinaci nell’impasto. Potreste preparare la pasta all’uovo in casa o acquistarle già pronte.

Ingredienti

  • 350 g di tagliatelle all’uovo
  • 8 fondi di carciofo
  • 500 g di cozze
  • 350 g di triglie di scoglio
  • 500 g di pomodori
  • ½ bicchiere di olio di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • Mezza Cipolla
  • Peperoncino
  • Pepe
  • Sale

Preparazione

Mettete le cozze in un tegame con un cucchiaio di olio, e lasciatele schiudere a fuoco minimo. 
 
Nel frattempo tritate la cipolla, l’aglio, il prezzemolo e il peperoncino, e , in un tegame a parte, fatelo rosolare in due cucchiai di olio. Aggiungete poi i fondi di carciofo affettati. Salate e incoperchiate lasciando cuocere per circa 5 minuti, per poi aggiungere il vino.  
 
Dopo un po’ aggiungete al tegame anche la polpa delle triglie, spinata e a pezzetti, insieme alle cozze private del guscio. Aggiungete infine i pomodori pelati tritati e l’acqua di cottura delle cozze, dopo averla filtrata attentamente. Coprite e lasciate cuocere per una ventina di minuti.  
 
Lessate la pasta, scolatela e conditela con il sugo preparato. Amalgamatela delicatamente e dividetela nei quattro piatti, per poi cospargere ogni porzione con prezzemolo ben tritato e una leggera macinata di pepe. 
 

Parole di Deborah Di Lucia

Da non perdere