Gelato con latte di mandorla

    Gelato con latte di mandorla
    Tempo:
    1 h
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    4 Persone
    Calorie:
    185 Kcal/100gr
    La ricetta del gelato con latte di mandorla è perfetta per chi segue un'alimentazione vegana, ma in generale per chi è a dieta e non vuole rinunciare al dolce estivo più conosciuto e amato. Infatti il latte di mandorla è un ottimo alimento per perdere peso e inoltre non contiene lattosio, quindi tra le ricette del gelato, questa è una di quelle che soddisferà anche gli intolleranti. Questo latte ha la stessa consistenza di quello vaccino, quindi può essere usato nello stesso modo, per questo il gelato non perderà la sua cremosità come con altri tipi di latte, e in più potrete beneficiare del buon sapore dolce e delicato, apprezzato sin dall'antichità, quando veniva prodotto dai monaci siciliani nel Medioevo ed è ora molto usato nelle tradizioni culinarie del Sud Italia, per la preparazione di dolci come di piatti salati e anche solo da offrire agli ospiti per rinfrescarsi. La nostra ricetta è facile e veloce e abbiamo scelto il gusto più naturale per questo gelato, quello alla mandorla, ma vi suggeriamo alternative altrettanto fresche e golose.

    Ingredienti

    Ingredienti Gelato con latte di mandorla per quattro persone
    • 350 ml di latte di mandorla
    • 250 ml di panna vegetale
    • 75 gr di zucchero di canna
    • 50 gr di farina di mandorle o mandorle tritate
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Come fare Gelato con latte di mandorla
    1. Il primo passo è sempre quello di mettere il cestello della gelatiera in freezer 15 ore prima di cominciare a preparare il gelato.
    2. Conservate in frigorifero sia il latte di mandorla che la panna vegetale, in modo che siano ben freddi e mescolateli in una capiente scodella con un frullatore a immersione.
    3. Unite quindi lo zucchero e la farina di mandorle o le mandorle tritate, amalgamate sempre con il mixer.
      Consiglio:

      Se usate le mandorle tritate al momento, il gelato avrà un gusto più forte, la cremosità non ne risentirà, avrete solo più croccantezza, vi suggeriamo di provare il connubio tra le sue sensazioni.

    4. Mettete il composto nella gelatiera e mantecate per 40 minuti.
    5. Appena sarà ponto, toglietelo dalla gelatiera, versatelo in una vaschetta e tenetelo in freezer per un'oretta prima di gustarlo.
    6. Servite con granella di mandorle o spolverando con un velo di cannella o di cioccolato bianco grattugiato.

     

    Variante senza gelatiera

    Non è difficile fare questo gelato anche se non disponete di una gelatiera, basterà mettete il composto ottenuto con il frullatore a immersione in freezer per 5 ore e mescolarlo ogni 30 minuti per evitare che si formino cristalli di ghiaccio, meglio con una frusta, fino a raggiungere la cremosità desiderata.
     

    Altri gusti da provare

    Ci sono molte varianti nei gusti che potete provare a preparare, soprattutto con la frutta, in particolare quella estiva, le pesche e le albicocche specialmente si sposano bene con il latte di mandorla, aggiungete 150 gr alla ricetta che vi abbiamo illustrato, frullandole con il latte e la panna e togliendo lo zucchero e le mandorle, che potete usare però per guarnire, tritate o sfilettate. 

    Altri gusti ottimi del gelato con il latte di mandorla sono quelli alla cannella, alla vaniglia e al cocco, aggiungete, con le stesse dosi di latte e panna, due cucchiaini della prima, i semi di mezza bacca della seconda e 80 gr del terzo grattugiato e amalgamato con il mixer a immersione, però in questo caso con metà dello zucchero consigliato per la ricetta base. 

    Ultimi ma non meno buoni, anzi particolari e piacevoli, li gusto al basilico e alla menta, unendo al composto per il gelato 20 grammi dell'erba aromatica scelta e un pizzico di sale nel primo caso, qualche scaglia di cioccolato nel secondo.
     

    Il latte di mandorla: proprietà e benefici

    Una delle caratteristiche principali del latte di mandorla è che non contiene glutine e lattosio e vanta meno calorie, 40 in un bicchiere contro le 140 del latte vaccino, anche del latte di soia, che ne ha il doppio. 

    Inoltre ha un alto contenuto di vitamina E, è un antiossidante naturale che aiuta a prevenire il cancro e a ritardare il processo di invecchiamento ed è fonte di altre vitamine, A e D, proteine, Omega 6, zinco, calcio, ferro, magnesio e soprattutto potassio, il che aiuta per problemi di diarrea e vomito e in generale contro la gastrite. 

    Molto importante è l'alto livello di fibra naturale che aiuta a proteggere le pareti dell’intestino, favorendone il buon funzionamento, e a regolare l’assorbimento degli zuccheri, abbassare il livello di colesterolo e di trigliceridi, rafforzando il cuore. 

    Infine, tralasciando i benefici del suo uso in cucina, la vitamina B2 presente nel latte di mandorla aiuta a rafforzare le unghie e i capelli, oltre che ad idratare la pelle.
     

    Foto di Brittany

     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA