Bruno Barbieri cucina per beneficenza: il menù stellare ed il costo, ecco cosa hanno mangiato i fortunati

Bruno Barbieri beneficenza

Bruno Barbieri menu per la serata di beneficenza Foto Ansa (buttalapasta.it)

Lo chef Bruno Barbieri ha deciso di cucinare per beneficenza, allo scopo di raccogliere fondi per i malati oncologici, ecco i dettagli sul menù stellare di cui alcuni fortunati hanno potuto beneficiare!

In nome della solidarietà Bruno Barbieri e Igles Corelli, maestro della ristorazione italiana e volto noto di Gambero Rosso Channel, hanno scelto di proporre alcuni piatti della loro cucina per tutti coloro che hanno prenotato un posto presso l’Hotel Da Vinci di viale Carducci 7, a Cesenatico. L’appuntamento in agenda era segnato per il 23 giugno 2023 a partire dalle 20.

Gli chef hanno deciso di cucinare per beneficenza per sostenere l’Istituto Oncologico Romagnolo, specialmente dopo le difficoltà post alluvione. I due chef che erano anche nella brigata del ristorante tre stelle Michelin “Trigabolo” di Giacinto Rossetti ad Argenta, hanno messo in menù alcuni dei piatti leggendari. Piatti che sono entrati nella storia del locale e che persino Henri Gault, padre della Nouvelle Cuisine, dopo averli assaggiati definì “delle vere e proprie opere d’arte”.

Il menu della Reunion Trigabolo, cosa c’è nel menu di Bruno Barbieri e Igles Corelli

Ma quali sono questi fantastici piatti presenti nel menù della Reunion Trigabolo? Ovviamente non c’è il famoso french toast di Bruno Barbieri ma sono stati riproposti i migliori piatti che erano già nella carta del famoso ristorante tre stelle. Che erano già innovativi per l’epoca e decisamente “rock” come gli stessi creatori li hanno definiti. Ogni portata è anche abbinata a vini di eccellenza.

Bruno Barbieri cucina per beneficenza

Bruno Barbieri cucina per beneficenza Foto Ansa (buttalapasta.it)

Quindi si parte con un aperitivo a base di prodotti italiani di eccellenza. Poi comincia il menu vero e proprio con l’antipasto che è composto da un budino di cipolla con salsa di fegato grasso d’oca, zenzero e coriandolo. Per quanto riguarda il primo piatto la proposta degli chef è una pasta ripiena, cioè le medaglie di faraona con salsa di formaggio Parmigiano Reggiano e culatello croccante tagliato a listarelle.

Poi si passa al secondo piatto che era davvero considerato uno dei grandi classici del Trigabolo di Argenta, cioè un piatto di carne e pesce insieme. Stiamo parlando del germano reale farcito di anguilla cotta alla brace con salsa peperata e papavero rosso al forno.

A terminare il menu per coronare in maniera davvero degna e memorabile questa esperienza nel gusto e nella storia della ristorazione italiana c’è ovviamente il dessert. In questo caso si è trattato di bigné fritti caramellati in salsa di agrumi, il tutto con Caffè Orlandi Passione e ammazzacaffè (Baldo Gin Tonic e Gin Fizz). Ma quanto è stato il costo di questo menu stellare realizzato da Bruno Barbieri e Igles Corelli? 200 euro, raccolti tutti in beneficenza.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti