Kombucha, non solo un drink di moda: le sue proprietà sono pazzesche

Kombucha cos'è

Kombucha, il tè dell'immortalità (buttalapasta.it)

Il kombucha è una bevanda di origine orientale che puoi preparare anche a casa con una semplice ricetta e ha molte proprietà benefiche.

Negli anni si è parlato del kombucha come di una bevanda miracolosa, capace di dare al corpo benefici straordinari, insomma un elisir dell’immortalità. Ma le sue notevoli proprietà nutritive benefiche ora sono state anche studiate dalla scienza e confermate. Questa bevanda dalle origini antichissime (in Cina si beve fino dal 250 A.C.) si prepara in casa con una ricetta facilissima ma sapere di cosa è fatta forse ti stupirà.

Ad ogni modo il kombucha è stata oggetto di uno studio scientifico recente e ha dimostrato di essere davvero utile per riequilibrare i livelli di zucchero nel sangue, quindi si tratta davvero di un drink benefico per la salute. Vale la pena conoscerlo meglio, scopriamolo insieme.

Cos’è il Kombucha e quali sono le sue proprietà

Il kombucha è una bevanda a base di tè nero fermentato con dello zucchero che alla fine del processo risulta essere un poco frizzante (come una birra, diciamo). Alla base della fermentazione c’è un elemento che viene chiamato scoby. Cos’è lo scoby? Si tratta di una sostanza che potrebbe avere le sembianze di un fungo ma in realtà si compone di un insieme di batteri e lieviti.

Kombucha scoby

Kombucha, lo scoby alla base della fermentazione della bevanda (buttalapasta.it)

Sì, lo scoby è l’acronimo di symbiotic colony of bacteria and yeast, cioè una colonia simbiotica di batteri e lieviti, una coltura. Non credere che sia una cosa disgustosa, questa colonia è fatta di batteri e lieviti buoni che fanno bene all’organismo umano.

A proposito di salute, questa bevanda è stata proprio di recente al centro di uno studio pubblicato su Frontiers in Nutrition, a cura del professor Dan Merenstein, della Georgetown University School of Medicine di Washington DC.

In tale studio si è dimostrato che il tè kombucha ha abbassato i livelli medi di glucosio nel sangue in soggetti con diabete. Questo è molto promettente per la ricerca di una terapia adatta a curare la patologia metabolica. Ad ogni modo i benefici del kombucha sono anche altri. Oltre ad essere una bevanda molto energetica è una risorsa enorme di probiotici e antiossidanti come i polifenoli. Nnonché di amminoacidi ed enzimi che favoriscono la digestione.

Inoltre essendo generata da lieviti e batteri buoni (Gluconacetobacter, Acetobacter, Lactobacillus, Zygosaccharomyces) il kombucha è a sua volta una fonte di batteri che aiutano a ripristinare la flora intestinale favorendone il riequilibrio, e poi è ricco di vitamina B e vitamina C.

Insomma il kombucha ha tutte le carte in regola per candidarsi a essere l’elisir di lunga vita. Non solo la sua azione probiotica migliora l’equilibrio intestinale ma ha anche effetti positivi sul sistema immunitario e sul metabolismo, favorendo un abbassamento della glicemia.

In più svolge azione antinfiammatoria in quanto alcalinizzante, antiossidante contro radicali liberi, antibatterica, anti colesterolo LDL, aiuta a controllare la fame e accelera il metabolismo.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti