Li mangi e li usi per decorare l'albero: questi biscottini bellissimi sono 2 in 1. Vedrai che sorpresa

ricetta biscotti da appendere natale

Un'idea sfiziosa, gustosa e decorativa! - buttalapasta.it

I biscotti di Natale da mangiare e per decorare l’albero sono una tradizione affascinante che piace ad adulti e bambini. Ecco come realizzarli!

Sono un classico del Natale, i biscotti da appendere all’albero e ovviamente anche da mangiare, contribuiscono a creare l’atmosfera magica di questo periodo.

Certamente è difficile resistere alla loro bontà e quindi non è molto il tempo che rimarranno appesi ai rami dell’albero di Natale. Ma sono fatti in modo da poter durare per diversi giorni senza perdere la loro fragranza. Si dà largo spazio alla fantasia e alla creatività di ognuno preparando questi biscotti la cui caratteristica principale è la decorazione. Si tratta di semplici biscotti di pasta frolla da realizzare con le varie forme simboliche del Natale.

Gli appositi stampini fanno la loro parte a realizzare i biscotti che poi verranno decorati con glassa colorata. Ma si possono inserire confettini di zucchero e per appenderli all’albero basterà fare un piccolo foro prima di cuocerli e un nastrino da infilare dopo che sono cotti e decorati. È una ricetta ideale da mettere in pratica con i bambini che si divertono moltissimo a dar vita a questi biscotti che oltre ad essere buoni sono belli e festosi. Dolcetti che diventano una decorazione scenografica molto carina da preparare con le proprie mani.

Biscotti da appendere all’albero di Natale: ingredienti e preparazione

Si può scegliere di guarnire questi biscotti con la glassa di zucchero bianca oppure renderla colorata aggiungendo coloranti alimentari industriali o naturali. La quantità di biscotti prodotta con le dosi di questa ricetta varia in base alla grandezza degli stampini utilizzati(variano da 30 biscotti piccoli a 15/20 di grandezza media).

biscotti di Natale da appendere all'albero ricetta

I biscotti glassati da appendere all’albero di Natale – buttalapasta.it

Ingredienti

  • 150 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 130 g di burro
  • 50 g di zucchero semolato
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 fialetta di aroma di vaniglia

Per la decorazione

  • 100 g di zucchero a velo
  • 3 cucchiai di acqua
  • Colorante alimentare a scelta q.b.
  • Confettini colorati (facoltativo)

Preparazione

In una ciotola unire il burro con lo zucchero e l’uovo. Dopo averli lavorati leggermente incorporare la farina insieme al lievito per dolci e alla fialetta di vaniglia.  Impastare tutti gli ingredienti per ottenere un panetto liscio, omogeneo e compatto. Avvolgerlo nella pellicola per alimenti e metterlo a riposare in frigorifero per 1 ora.  Trascorso questo tempo stendere la pasta di uno spessore di 2 – 3 mm con il mattarello, su un piano di lavoro leggermente infarinato.

Con gli stampini delle forma più varia a tema natalizio ricavare i biscotti. Reimpastare i ritagli e proseguire a formare altri biscotti fino all’esaurimento dell’impasto. Con un oggetto appuntito come una bacchetta forare una parte di ogni biscotto per poi poterli appendere. Disporli tutti su una teglia rivestita di carta e cuocerli in forno preriscaldato statico a 180° per circa 20 minuti o in modalità ventilata a 170° per lo stesso tempo.

Dopo averli fatti raffreddare su una gratella preparare la glassa per decorare: sciogliere lo zucchero al velo con l’acqua ed aggiungere il colorante, se si vuole. Per fare più glasse colorate suddividere la glassa in diverse ciotoline e in ognuna mettere un colore diverso. Per decorare i biscotti si può scegliere di spennellarli o di inserire la glassa in una sac a poche e procedere a realizzare il motivo decorativo che si preferisce ed eventualemnte ad inserire anche i confettini.

Quando la glassa si è completamente solidificata e quindi dopo averli lasciati ad asciugare si può passare ad insierire un nastrino nel buco e appenderli all’albero. Idea geniale, no? E se siete degli appassionati, ecco una raccolta di biscottini di Natale! 

Parole di Romana Cordova