Limone di Amalfi, con questa tecnica riconosci se è quello originale

riconoscere limoni di Amalfi

Come riconoscere i veri limoni di Amalfi (Buttalapasta.it)

Sai riconoscere il vero limone di Amalfi? Tutti i segreti e i consigli per prendere solo l’originale: la tecnica infallibile.

I limoni di Amalfi sono uno dei prodotti italiani più conosciuti e ricercati nel mondo. Si distinguono dalle altre varietà  per via di una serie di caratteristiche ben precise che li rendono unici ed inconfondibili. Non tutti, però, sanno riconoscere il vero limone amalfitano.

Se non vuoi cadere anche tu in errore annota subito i nostri suggerimenti. In questo modo, non potrai più sbagliare! Basta mettere in pratica questa tecnica infallibile e non avrai più dubbi.

Sei curioso di saperne di più? Allora bando alle ciance e dai un’occhiata ai prossimi paragrafi: tra poco ti sveleremo tutti i segreti del mestiere.

Limone di Amalfi: la tecnica infallibile per riconoscere l’originale

Come abbiamo anticipato poco fa, il limone di Amalfi è una particolare varietà di agrume che si distingue dagli altri per via di una serie di caratteristiche ben precise. Innanzitutto, è caratterizzato da dimensioni medio grandi e vanta una forma allungata ed affusolata. La polpa invece è bella succosa, mentre la buccia è di medio spessore.

Il suo sapore è poco acido ed il suo aroma è a dir poco inconfondibile. Tutti motivi per cui il limone di Amalfi si è guadagnato nel corso del tempo il marchio I.G.P., diventando così l’unica tipologia di limone adatta a preparare il famoso limoncello Costa di Amalfi I.G.P.

come riconoscere limoni di Amalfi

Come riconoscere i limoni di Amalfi: trucchi e consigli (Buttalapasta.it)

Ad ogni modo, come si può riconoscere l’unico ed originale limone amalfitano al primo  sguardo? La risposta è semplicissima. Basta mettere in pratica questa tecnica infallibile e non potrai più sbagliare. Per prima cosa, sfrega delicatamente la buccia con la punta dell’unghia. Dopodiché, avvicina l’agrume al naso ed odora il suo aroma. Se riesci ad avvertire immediatamente un buon profumo fresco ed agrumato allora non ci sono dubbi. Si tratta del limone di Amalfi originale.

La buccia dei limoni trattati con prodotti chimici, al contrario, non emana alcun aroma e non sprigiona nemmeno gli oli essenziali tipici del limone amalfitano. Non bisogna, infatti, dimenticare che questo agrume non solo è ricco di vitamina C, ma ha anche tantissimi oli essenziali che fanno bene alla salute dell’organismo e che rendono questo prodotto una vera specialità del nostro Paese.

Non a caso il limone di Amalfi, a differenza degli altri, si può consumare anche a crudo tagliato a fettine con l’aggiunta di un pizzico di zucchero o di sale, in base alle proprie preferenze. Insomma, un vero capolavoro di gusto! Vuoi sapere come conservare al meglio i limoni freschi? Leggi questo articolo: ti sarà di grande aiuto!

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti