Mamma che buone le cartellate pugliesi: facciamole facili facili! Salva subito la ricetta da leccarsi i baffi

cartellate pugliesi ricetta

Cartellate pugliesi: la ricetta originale (Buttalapasta.it)

Cartellate pugliesi perfette per Natale: la ricetta tradizionale che conquista tutti, una tira l’altra! Assolutamente da non perdere.

Natale è anche sinonimo di dolci! Oltre a pandoro, panettone, struffoli, roccocò e casette di marzapane, durante le feste non possono mancare nemmeno le cartellate pugliesi. Buone e golose, sono perfette da offrire ad amici e parenti insieme al caffè.

La ricetta originaria prevede che questi dolcetti vengano immersi nel vin cotto, tuttavia ne esistono anche delle versioni alternative con miele, mandorle, codette di zucchero e cioccolato. Ad ogni modo, quest’oggi noi andremo a preparare il dolce della tradizione seguendo l’antica ricetta delle nonne. Non stai più nella pelle? Allora allacciati il grembiule e mettiti subito al lavoro. Sentirai che delizia!

Cartellate pugliesi: la ricetta facile facile della tradizione

Le cartellate pugliesi sono uno dei dolci regionali tipici delle festività natalizie. Facilissime da realizzare, sono il dessert perfetto da offrire ad amici e parenti davanti al caminetto. Come abbiamo già detto ne esistono tantissime versioni diverse, ma noi oggi andremo a realizzare quella originale con il vin cotto.

cartellate pugliesi preparazione

Come preparare le cartellate pugliesi (Buttalapasta.it)

Ingredienti:

  • 30 grammi di olio extravergine d’oliva;
  • 300 grammi di farina 00;
  • 300 grammi di vincotto;
  • 115 grammi di vino bianco secco;
  • olio di semi d’arachidi q.b.

Preparazione

  1. Per preparare le cartellate pugliesi non servono ingredienti particolari. Tutto quello che devi fare è seguire le indicazioni alla lettera ed il risultato finale conquisterà amici e parenti! Per prima cosa, versa il vino bianco e l’olio extravergine d’oliva in un pentolino e fai scaldare il tutto fino a raggiungere al temperatura di 35 gradi.
  2. In una scodella a parte versa la farina setacciata ed unisci il mix di olio e vino bianco.
  3. A questo punto, impasta a mano in modo tale da ottenere un panetto abbastanza compatto. Foderalo, quindi, con uno strato di pellicola trasparente e lascialo riposare per 30 minuti circa.
  4. Trascorso il tempo necessario, riprendi l’impasto e  dividilo a metà per poi stenderlo bene con l’aiuto di un tirapasta o di un mattarello.
  5. Con una rotella dentellata ricava dei rettangoli alti 3 centimetri e vai a pizzicare i lati opposti più lunghi in più punti, a distanza di qualche centimetro gli uni dagli altri.
  6. Arrotola infine le strisce su loro stesse e fai lo stesso anche per l’altra metà del panetto.
  7. Una volta pronte, fai riposare le tue cartellate sotto uno strofinaccio pulito per tutta la notte ed il giorno seguente procedi con la frittura.
  8. Matti a bollire una pentola con dentro l’olio di semi di arachidi e, quando questo sarà bello caldo, immergici dentro le cartellate.
  9. Non appena saranno dorate e croccanti, scolale, falle raffreddare ed intingile nel vin cotto riscaldato, facendo attenzione che si impregnino da entrambi i lati. A questo punto, portale in tavola e gustale in buona compagnia. E se siete interessati ad altri dolci tipici regionali, ecco quelli natalizi siciliani più golosi! 

 

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti