Mamma che buoni i cannolicchi alla mattacchiona di Sora Lella: ti svelo la sua ricetta originale. Vedrai che sapore

Cannolicchi alla mattacchiona Sora Lella ricetta

Cannolicchi alla mattacchiona di Sora Lella Foto Facebook @Trattoria Sora Lella (buttalapasta.it)

I cannolicchi alla mattacchiona li puoi assaggiare alla Trattoria Sora Lella di Roma oppure realizzare a casa tua con questa ricetta.

Se ti fai un giro a Roma per una breve vacanza, o se hai la fortuna di abitarci, puoi andare a mangiare presso la Trattoria Sora Lella, il celebre ristorante di Elena Fabrizi, l’indimenticabile Sora Lella (sorella di Aldo Fabrizi) appunto, dove poter gustare piatti tipici dell’antica tradizione gastronomica romana e laziale.

Se però non sei nei paraggi, ma vuoi lo stesso gustare uno dei primi piatti più buoni ispirati alla cucina della Capitale, allora puoi seguire questa ricetta dello Chef Renato Trabalza.

Ricetta dei cannolicchi alla mattacchiona

Ciò che ci è stato tramandato da nostra nonna Lella è passato attraverso lo spirito di nostro padre, Aldo Trabalza (detto Amleto), che era un convinto difensore della tradizione, ma era anche un uomo curiosissimo e molto creativo“. Sono queste le parole con cui è presentata al pubblico dei social il piatto che nel 1970 Aldo Trabalza ufficializza e fa entrare di diritto nel menu della Trattoria Sora Lella di Roma.

Cannolicchi alla mattacchiona di Aldo della Trattoria di Sora Lella

Cannolicchi alla mattacchiona di Aldo della Trattoria di Sora Lella Foto Facebook @Trattoria Sora Lella (buttalapasta.it)

Un primo piatto che è subito un grande successo, apprezzato dagli avventori del locale per il perfetto bilanciamento dei sapori e il gusto genuino, e che nel tempo è diventato ed è ancora uno dei capisaldi della Trattoria Sora Lella. Stiamo parlando dei “Cannolicchi alla Mattacchiona”. Ed ecco la ricetta dei cannolicchi alla mattacchiona, come vengono preparati dallo chef Renato Trabalza. Le dosi sono per 4 persone.

Ingredienti

  • Pasta corta tipo cannolicchi 400 gr
  • Guanciale 120 gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Vino bianco secco 50 ml
  • Basilico 20 foglie grandi
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Formaggio pecorino grattugiato q.b.
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Inizia la ricetta dei cannolicchi alla mattacchiona tagliando il guanciale a listarelle sottili e larghe.
  2. Prosegui sbucciando l’aglio, togli l’anima centrale e fallo dorare leggermente in padella con qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva. Aggiungi il guanciale e fallo rosolare a fuoco molto basso.
  3. Ora puoi sfumare con il vino, fallo evaporare completamente e spegni il fuoco.
  4. A questo punto puoi aggiungere le foglie di basilico tagliate a julienne.
  5. Lessa la pasta in abbondante acqua bollente salata, scola i cannolicchi al dente lasciando un po’ dell’acqua di cottura. Versa tutto nella padella con il condimento e salta per qualche minuto per far insaporire lasciando la pasta un poco umida.
  6. Spolvera con del pepe nero macinato al momento e con del formaggio pecorino grattugiato. Manteca per ottenere la giusta cremosità. Impiatta e completa con un altro poco di pepe nero e una manciata di pecorino in cima.

E se ti piace la cucina della Capitale non ti perdere i piatti tipici laziali e della cucina romana più buoni e gustosi, ma semplici da fare.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti