Pasta con i ravanelli

Pasta con i ravanelli

Tempo:
20 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
345 Kcal/Porz

    Tra le tante ricette della pasta fredda, la pasta con i ravanelli è una delle più fresche e leggere. Questa pasta fredda light è la soluzione perfetta per chi cerca un piatto freddo da gustare durante le giornate estive senza appesantirsi troppo. La pasta fredda con i ravanelli è una preparazione facile e veloce, bastano pochi ingredienti per creare un primo piatto saporito: i cipollotti leggermente appassiti in olio extravergine di oliva danno al piatto un profumo buonissimo e i ravanelli appena sbollentati donano croccantezza e quel gusto piccantino che li caratterizza. Si tratta di una ricetta leggera e vegetariana, perfetta per la primavera e l’estate, quando i ravanelli sono di stagione.

    Ingredienti

    Ingredienti Pasta con i ravanelli per quattro persone

    • 320 gr di fusilli bucati
    • 16 ravanelli tondi e rossi
    • la parte verde di 4 cipollotti
    • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Pasta con i ravanelli

    Lavate le verdure, tagliate la parte verde dei cipollotti in pezzetti di 1-2 cm.

    Fate bollire una pentola di acqua salata.

    Tagliate i ravanelli in due o in quattro parti e sbollentateli in acqua per un minuto.

    In un tegame scaldate l’olio e aggiungete i cipollotti, lasciateli appassire, senza soffriggere, a fuoco basso, per 3 minuti.

    Unite i ravanelli, salate, mescolate e fate insaporire.

    Cuocete i fusilli bucati, scolateli e fateli saltare nel tegame con il condimento per un minuto e servite.

    Proprietà e benefici dei ravanelli

    I ravanelli sono originari dell’Asia e appartengono alla famiglia delle crucifere. Li troviamo anche in tutto il bacino del Mediterraneo in Primavera fino a Settembre, con un ciclo riproddutivo breve, ma nei mercati e supermercati ci sono tutto l’anno grazie ai moderni sistemi di coltivazione. In genere si mangiano crudi, sono buoni anche frullati, provate il centrifugato di zucca e ravanelli, ma se cercate ricette straniere li trovate anche cotti, nelle zuppe, soprattutto in Oriente, o nelle paste, esattamente come nella nostra ricetta. I ravanelli hanno colore, forma e sapore diverso a seconda della varietà, possono essere rossi o bianchi, oblunghi o tondeggianti, dolci o piccanti, potete mangiare anche le foglie, sono buone per fare un ottimo pesto o anche una fritatta, e ancora una volta nelle zuppe. In genere sono piccoli, ma c’è una varietà, il daikon giapponese, che può arrivare a pesare 4 kg! I ravanelli sono poveri di calorie e ricchi di vitamina C, vitamine del gruppo B, ferro e zolfo. Sono purificanti del sangue e disintossicanti per tutto l’organismo, quindi vi consigliamo di assumerne una dose giornaliera, magari non eccessiva ma costante, abusarne potrebbe portare problemi di flatulenza. Sono ottimi per depurare il fegato, bevendone il succo prima dei pasti, basterà un cucchiaio. Lo stesso può valere per la tosse. Non sono indicati invece per gastrite e colite.

    Varianti

    Visto il sapore leggermente piccante dei ravanelli rossi, spesso le ricette con questo ortaggio, non necessitano di pepe o peperoncino, ma se gradite i sapori forti, potete usarli anche nella ricetta di questa pasta. Una variante può essere quella di sostituire i cipollotti con i porri, aggiungere il sedano e, per un piatto più colorato, le carote, e ancora più saporito, i peperoni. Per dare cremosità al piatto un’ottima scelta è quella di unire al condimento la ricotta o altro formaggio fresco oppure, se non badate alle calorie, il gorgonzola è un abbinamento fantastico. Se poi non volete un piatto solo vegetariano potete aggiungere il prosciutto cotto o anche la mortadella. Per un piatto unico aggiungete il pollo e gustatela come una grande insalata di pasta.

    Foto di turion

    VOTA:
    4.5/5 su 3 voti