Sai come viene assegnata la Stella Michelin? I segreti dietro il premio più ambito dai ristoranti del mondo

come si assegnano le stelle michelin

Come si assegnano le Stelle Michelin - buttalapasta.it

Ti sei mai chiesto come si assegnano le Stelle Michelin? Il “premio” per i ristoranti che offrono una cucina di eccellenza segue 5 criteri.

Tutti gli chef e i ristoratori del mondo vorrebbero ricevere una Stella Michelin che attesti la qualità e la ricercatezza delle loro proposte culinarie. E i clienti che vanno a gustare i piatti preparati e offerti nei ristoranti con le Stelle sanno che si trovano davanti ad un piatto dagli standard elevatissimi. Ma come si guadagna questo ambito riconoscimento?

Non serve avere una location alla moda, il riconoscimento è assegnato solo al piatto servito, che deve avere determinate caratteristiche. Per conoscerle nel dettaglio non devi fare altro che continuare a leggere.

Come si assegna la Stella Michelin

Lo abbiamo già accennato prima, per assegnare la Stella Michelin gli esperti dello staff, in modo anonimo, visitano i ristoranti e assaporano le specialità del menu tenendo conto di cinque criteri. Sono ovviamente professionisti della ristorazione e dell’ospitalità che quindi sanno bene come valutare i piatti in base alla qualità degli ingredienti, all’armonia dei sapori, alla padronanza delle tecniche, alla personalità dello chef che emerge nei piatti e alla coerenza nel tempo e del menu.

come si prendono le stelle michelin

Chef di ristorante con Stelle Michelin, ecco i criteri per le assegnazioni – buttalapasta.it

Ogni anno sono assegnate nuove stelle, tolte o confermate quelle già assegnate negli anni precedenti e qualsiasi ristorante può concorrere al riconoscimento, purché presente nei Paesi in cui si realizzano le Guide Michelin. L’importante è che l’offerta del cibo sia di alta qualità, ben preparata dallo chef che ci deve mettere qualcosa di personale, e soprattutto deve essere coerente nel tempo. Anche a distanza di tempo il cliente deve poter trovare sempre lo stesso livello di qualità elevato.

Un ristorante può anche richiedere una visita per poter ottenere la Stella, e pure i clienti possono fare delle segnalazioni agli esperti Michelin. Attualmente sono tanti i tipi di locali premiati, non solo ristoranti formali e chic ma anche asiatici e specializzati in street food. Insomma ce n’è per tutti i gusti!

Infine, la differenza nel numero di stelle dipende da:

  • 1 Stella: il ristorante offre ai clienti piatti con ingredienti di prima qualità preparati con standard elevati.
  • 2 Stelle: il ristorante offre piatti raffinati in cui si esprime al massimo la personalità dello chef.
  • 3 Stelle: il ristorante offre esperienze culinarie straordinarie grazie alla maestria di chef che non cucinano ma realizzano opere d’arte.

Poi ci sono due altri riconoscimenti più recenti, uno è il Bib Gourmand dato ai ristoranti che offrono cibi semplici ma ben fatti a un prezzo accessibile. E l’altro è la Stella Verde, assegnata ai ristoranti che realizzano una gastronomia sostenibile.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti