Schiuma per il cappuccino o il caffè come al bar e non solo: questo ed altri trucchetti professionali utili da fare con uno strumento impensabile che hai in cucina

trucchetti professionali in cucina

Con questo oggetto che hai in cucina puoi mettere in pratica dei trucchi incredibili (Buttalapasta.it)

Chi l’avrebbe mai immaginato che con questo strumento che hai in cucina è possibile mettere in pratica tutti questi trucchetti?

A casa nostra, per l’esattezza in cucina, si trova uno strumento molto utile nell’ambito della vita quotidiana che può essere utilizzato per tantissimi scopi diversi. In pochi, però, sanno che oltre al suo utilizzo classico questo oggetto può rivelarsi di grande aiuto anche per mettere in pratica dei trucchetti a dir poco geniali e davvero inaspettati.

Sei curioso di sapere di che cosa stiamo parlando? Ebbene sì, del forno a microonde. Di solito questo elettrodomestico viene impiegato per riscaldare gli avanzi e cuocere alcuni alimenti, ma ti stupirà sapere che si può usare anche così. Per esempio, per fare la schiuma del cappuccino o del caffè come al bar, ma non solo. Vuoi scoprire di più su questo incredibile strumento? Allora dai un’occhiata ai prossimi paragrafi ed annota tutto quello che stiamo per dirti.

Tutti i trucchetti professionali da fare con uno strumento impensabile che hai in cucina: resterai senza parole

Come abbiamo anticipato poco fa, in cucina si trova uno strumento utilissimo che si può usare non soltanto per cucinare, ma anche per mettere in pratica tantissimi trucchetti professionali. Stiamo parlando del forno a microonde. Tra poco, infatti, andremo a svelarti in che modo questo elettrodomestico può esserti d’aiuto oltre ai classici utilizzi.

trucchetti in cucina con microonde

Tutti i trucchi da fare in cucina con il forno a microonde (Buttalapasta.it)

Per esempio, può essere utile per montare il latte e fare la schiuma del cappuccino e del caffè proprio come al bar. Basta riempire per un terzo un contenitore con il latte, chiuderlo bene, agitarlo per 40 secondi, togliere il coperchio e riscaldare il liquido nel microonde per mezzo minuto. Il risultato è garantito! Ma non finisce qua, perché ci sono altri trucchetti che ancora forse non conosci. Vediamone alcuni:

  • sciogliere ingredienti a bagnomaria: al posto della classica tecnica a bagnomaria, si possono far fondere alimenti come il cioccolato utilizzando il microonde;
  • lessare le patate: pela i tuberi e tagliali a tocchetti. Dopodiché, mettili in una scodella piena d’acqua ed infila tutto nel microonde. In questo modo le tue patate bolliranno in meno tempo;
  • spellare i peperoni: pratica dei tagli sui peperoni e cuocili nel microonde. Così facendo, l’aria uscirà dall’alimento che risulterà quindi più facile da spellare;
  • tagliare le cipolle senza piangere: taglia le due estremità laterali e metti tutto all’interno dell’elettrodomestico per 30 secondi. Dopodiché, potrai affettare le cipolle senza versare una lacrima;
  • preparare le patatine come quelle della busta: affetta le patate sottilmente, mettile sul piatto del microonde per pochi minuti ed il gioco è fatto;
  • ricavare il succo dagli agrumi: se arance e limoni non sono più freschissimi mettili nel microonde per qualche istante e torneranno belli morbidi, pronti da spremere;
  • essiccare le erbe aromatiche: 2 minuti a circa 650 watt nel microonde ed avrai pronti da utilizzare dei perfetti insaporitori per le tue ricette;
  • sterilizzare i barattoli: riempi i vasetti di vetro con un po’ d’acqua e mettili nel microonde per un paio di minuti alla massima potenza. Così avrai dei barattoli subito utilizzabili per conservare i tuoi sott’olio e le marmellate.

Incredibile, non è vero?

 

Parole di Veronica Elia

Sono Veronica e sono una giornalista pubblicista iscritta all’ordine dei Giornalisti della Lombardia, laureata in Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2015 comincio il mio percorso giornalistico ed inizio a collaborare con diverse realtà editoriali in Italia e in Svizzera. Il mio motto? “Fai il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”.

Potrebbe interessarti