Tutti in fila per assaggiarlo: ne fanno solo 150 al giorno, ecco dove provare questa specialità

Cubrik cornetto cubico

Cubrik cornetto cubico - Foto Facebook @Farmacia del Cambio (buttalapasta.it)

Gli amanti dei dolci sfogliati non parlano di altro, sui social è diventato virale e le pasticcerie fanno a gara per metterlo in vetrina.

Si tratta di una specialità in origine inventata da un pasticcere svedese, Bedros Kabranian, esperto della laminazione, ossia della sfogliatura dell’impasto dei croissant, che propose la sua creazione nel 2018 e che ben presto, grazie ai social e alle condivisioni degli utenti del web, è diventato popolare anche in Italia. Sono poi nate delle valide produzioni anche nel Belpaese, dove è possibile gustare questo dolce dall’aspetto squadrato decisamente molto invitante.

Ovviamente stiamo parlando di una brioche a forma di cubo realizzata con un impasto di pasta sfoglia che è poi fatto cuocere in uno speciale stampo dalla forma squadrata. Il dolce è quindi farcito con crema, nella variante ripiena, come nella migliore tradizione pasticcera. Ma cos’ha di diverso il cube croissant da un normale cornetto sfogliato? Oltre alla forma, si intende, pare che sia davvero molto ma molto goloso. Lo volete assaggiare anche voi? Ecco dove poterlo comprare.

Dove gustare il croissant cubico

Tutti pazzi per il croissant cubico, almeno lo sono quelli che si mettono pazientemente in fila davanti alla pasticceria per poterlo comprare e gustare prima che finisca. E ci mette molto poco a finire, dato che è prodotto, ogni giorno, in soli 150 esemplari. In pratica nel giro di un’ora dall’apertura del locale il croissant cubico finisce. Tra l’altro non si può portare via da asporto, ma si deve mangiare in loco.

Croissant a forma di cubo

Il croissant cubico croccante fuori e morbido dentro  Foto Facebook @Farmacia del Cambio (buttalapasta.it)

Comunque i golosi possono scegliere tra tantissimi altri dolci sfogliati a disposizione in vetrina, che diciamo sono anche più belli e senz’altro altrettanto buoni del cornetto a forma di cubo. Ad ogni modo, se volete essere tra i fortunati clienti che si assicurano l’assaggio dovrete piazzarvi davanti al locale all’apertura, e mettervi in fila per poter esigere un esemplare dopo esservelo guadagnato con tanta pazienza.

Per l’esperienza di degustazione occorre andare a Torino, presso la Farmacia del Cambio, caratteristica e rinomata caffetteria del ristorante Del Cambio in Piazza Carignano, uno dei primi locali che ha messo in vendita questo prodotto chiamandolo cubrik già dal lontano 2019. La brioche a forma di cubo vuole essere un omaggio alla magia del cubo di Rubik e ai fragranti croissant che si preparavano alla corte di Versailles, come è stato presentato sul sito del locale.

Potete scegliere se gustarlo ripieno di crema pasticcera o cioccolato, e affondare in denti sul dolce croccante fuori e dal cuore sofficissimo.

Dove gustarlo in altre zone d’Italia

Se vi trovate in altre città potete trovare cornetti cubici anche a Rieti, dai Fratelli Napoleone, oppure a Sestri Ponente (Genova) presso Tentazioni Cafè. E poi ancora a Milano presso la pasticceria Clea che propone una brioche all’italiana farcita e al Loste Café. Poi ci sono altre varianti di dolci cubici da vale la pena gustare come il maritozzo Eur, ovviamente a forma di cubo, presso Lievito di Francesco Arnesano a Roma o quello proposto dal pasticcere Fabrizio Fiorani nel suo Zucchero all’interno del W Rome Hotel, sempre nella Capitale.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti