Pasta con i fasolari

Spaghetti con i fasolari: ricette per fare la pasta con i fasolari

Foto Shutterstock | Vincenzo De Bernardo

  • facile
  • 5 minuti
  • 1 Persone
  • n.d.

La pasta con i fasolari è un primo piatto prelibato da scegliere come alternativa ai classici spaghetti con le vongole. I fasolari, detti anche fasolare, sono dei molluschi bivalvi tipici delle acque dell’Adriatico che si riconoscono per la presenza del caratteristico piede rosso: un muscolo che fuoriesce dalle valve del frutto e che gli consente di muoversi sulla sabbia. Se siete in vacanza sulla costa est del nostro Paese li avrete visti in vendita nelle pescherie della zona; perché non acquistarli per provare a cucinare qualche ricetta con i fasolari? Noi vi suggeriamo non solo la ricetta della pasta, ma anche tanti altri modi per gustare questi prodotti del mare. I fasolari, se sono freschissimi e controllati, sono eccellenti anche crudi: basta aprirli con un coltello e gustarli con una bella spruzzata di succo di limone. C’è chi li trova addirittura superiori alle ostriche gustati in questo modo, dal momento che la loro consistenza è croccante e non molliccia come quella delle ostriche. I fasolari però si possono preparare in tantissimi modi diversi, tutti sfiziosi e adatti a una cena estiva. Scopriamo come cucinarli con gli spaghetti, o le linguine, e tantissime altre ricette per gustarli anche come secondo oppure come antipasto saporito, magari preparando un soutè ricco di gusto.

Ingredienti

  • fasolari 1 kg
  • spaghetti (o altra pasta lunga) 360 gr
  • pomodorini 10
  • cipolla 1 piccola
  • prezzemolo 1 mazzetto
  • aglio 1 spicchio
  • olio d’oliva extravergine q.b.
  • vino bianco secco mezzo bicchiere
  • sale q.b.

Preparazione

  1. Lavate i fasolari e lasciateli spurgare in acqua salata per almeno due ore avendo cura, di tanto in tanto, di mescolarli nella ciotola. Eliminate tutti quelli che hanno i gusci rotti.

  2. Aprite con un coltello le valve e sciacquate i frutti sotto l'acqua per assicurarvi che non vi sia sabbia al loro interno.

  3. Buttate la pasta in acqua bollente salata.

  4. Mettete i fasolari in una pentola con due cucchiai di olio, il vino bianco e fateli aprire sul fuoco a pentola coperta.

  5. Una volta cotti: tenete da parte i fasolari più belli e sgusciate gli altri, filtrate poi il liquido di cottura passandolo attraverso il cotone idrofilo.

  6. Fate rosolare in una padella grande 6 cucchiai di olio con la cipolla, il prezzemolo tritato e lo spicchio di aglio schiacciato.

  7. Versate nella padella anche i pomodorini lavati e tagliati a metà (privati dei semi) e cuoceteli a fuoco vivo per due minuti.

  8. Una volta cotti i pomodorini, unite i fasolari interi e sgusciati e un bicchiere del liquido di cottura.

  9. Scolate gli spaghetti (o le linguine) e fateli saltare un paio di minuti nella padella con il sugo di fasolari. Servite in tavola il piatto ben caldo e decoratelo con un trito di prezzemolo fresco.

Come pulire i fasolari?

Pulire i fasolari può sembrare un’operazione un po’ complessa se non si è abituati a farla, ma basta poco per acquisire la manualità necessaria. Per prima cosa assicuratevi che i fasolari siano vivi al momento dell’acquisto e scartate tutte le conchiglie che risultano rotte o aperte. Fate fuoriuscire la sabbia che possono contenere mettendoli a bagno per un paio d’ore in acqua fredda con qualche cucchiaio di sale grosso. Come pulire le conchiglie, a questo punto? È un’operazione che non va trascurata perché la patina scura che le ricopre è formata da microrganismi; basterà spazzolare energicamente le conchiglie per pulirle al meglio. Ora potete aprire i fasolari a crudo con un coltello a lama tonda e sciacquarli con un po’ di acqua per rimuovere la sabbia, poi si possono staccare i frutti dalle conchiglie e cuocerli come preferite. Importante: il piede rosso di cui abbiamo parlato all’inizio va battuto con batticarne perché particolarmente duro.

Ricette con fasolari

Ricette con i fasolari

Foto Shutterstock | Vincenzo De Bernardo

Questi frutti di mare possono essere consumati, oltre che crudi, in svariate ricette adatte proprio a tutti. La pasta con i fasolari che vi abbiamo illustrato prima, ad esempio, può essere arricchita aggiungendo anche vongole e cozze, ma con i nostri fasolari possiamo preparare anche un risotto light o un piatto di gnocchi delicatissimi conditi in maniera particolare, o ancora dei fasolari gratinati da veri chef. Scopriamo le ricette più sfiziose (e facili) da realizzare con i fasolari.

Soutè di fasolari

Per un antipasto di pesce o un secondo veloce e leggero potete pensare ad un soutè di fasolari (anche detto sautè di fasolari), velocissimo da preparare una volta che avrete accuratamente pulito i tartufi di mare crudi. Non vi resta che saltarli velocemente in padella: potete seguire questa ricetta, sostituendo i fasolari ai cannolicchi una volta puliti.

Risotto con fasolari

Sostituendo il riso alla pasta, e aggiungendo qualche mestolo di brodo, potrete preparare un risotto dal sapore delicato che sicuramente piacerà a tutti. La procedura per pulire i fasolari non cambia, preparate un semplice risotto anziché la pasta a aggiungete il vostro sughetto di fasolari per mantecarlo, vedrete che risultato!

Gnocchi ai fasolari

Un’altra gustosa ricetta che potrete preparare velocemente è quella degli gnocchi ai fasolari. Preparate il vostro condimento a base di pomodorini e fasolari come vi abbiamo illustrato in precedenza e usatelo per condire i vostri gnocchi, meglio ancora se freschissimi e fatti in casa: il loro sapore vi stupirà.

Fasolari gratinati

Se volete gustare tutto il sapore di questi deliziosi frutti di mare, potete semplicemente gratinarli in forno aggiungendo pangrattato, prezzemolo, sale e pepe nero, un po’ di aglio e un filo di olio extravergine. Non vi resta che aprirli e pulirli come abbiamo visto in precedenza, disporli su una teglia e ricoprirli con la farcia creata. In 20 minuti avrete un piatto saporito da gustare ben caldo o appena tiepido, come preferite. Una vera e propria delizia da servire anche come antipasto freddo durante una cena a base di pesce.
Da non perdere