Ossibuchi di tacchino

Ossibuchi di tacchino

  • facile
  • 1 ora e 45 minuti
  • 6 Persone
  • 453/porzione

Gli ossibuchi di tacchino sono economici e molto saporiti. Questa ricetta suggerisce di cuocerli con un abbondante sughetto a base di pomodoro e di servirli accompagnati da purè di patate o da riso in bianco o da quinoa lessata o ancora da una bella polenta per un saporito piatto unico adatto a tutta la famiglia e decisamente economico oltre che molto facile da cucinare.

Ingredienti

  • 1 kg di ossibuchi di tacchino
  • farina q.b.
  • 3 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
  • 3 cipolle tritate
  • 1 spicchio di aglio schiacciato
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 bicchiere di brodo di pollo (anche preparato con il dado o il granulare)
  • 1 lattina piccola di concentrato di pomodoro
  • 1 latta di pomodori pelati
  • sale e pepe (oppure peperoncino rosso piccante) q.b.

ossibuchi di tacchino 2

Preparazione

  1. Infarinate gli ossibuchi di tacchino e poi fateli dorare in un capace tegame con l’olio.
  2. Unitevi le cipolle tritate e l’aglio e fate rosolare il tutto.
  3. Bagnate con il vino bianco e fatelo sfumare a fuoco vivo, poi unite gli altri ingredienti, mescolate bene con una spatola per scioglier bene i succhi prodotti durante la rosolatura.
  4. Cuocete a fuoco moderato per un’ora e mezza circa mescolando di tanto in tanto (controllate la cottura perché il tempo dipende molto dal tipo di tacchino usato).
  5. Servite accompagnato a piacere con purè di patate, riso in bianco, quinoa lessa, cous cous al naturale, o in questa stagione con della polenta.
    Potete gustare gli ossibuchi alla milanese ovvero con del risotto giallo.
 
Foto di Velando

Parole di GIeGI

Da non perdere