Spaghetti ai coltellacci

Spaghetti ai coltellacci

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

coltellacci Questa ricetta è tipica della tradizione versiliese, zona in cui i cannolicchi vengono chiamati “coltellacci“. Tuttora, quando il mare “stracca”, cioè deposita molluschi sull’arenile, tutti accorrono alla raccolta ed utilizzano coltellacci e arselle per condire gli spaghetti. Naturalmente questo piatto popolare oggi è molto richiesto nei ristoranti ed apprezzatissimo per il profumo di mare che sprigiona.

Ingredienti

  • 300 g spaghetti
  • 500 g coltellacci spurgati
  • 200 g pomodorini ciliegino (o 100 g polpa di pomodoro)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 100 ml vino bianco
  • olio extravergine q.b.
  • prezzemolo tritato grossolanamente
  • la punta di 1 peperoncino
  • sale q.b.

Preparazione

Aprite i coltellacci, lavateli e fateli a pezzi piccoli. In una padella fate soffriggere l’aglio ed il peperoncino nell’olio, poi aggiungetevi i coltellacci e fatene asciugare l’acqua. Sfumate con il vino bianco e, dopo pochi minuti aggiungete il pomodoro. Se utilizzate pomodori ciliegino, prima di unirli alla salsa, lavateli e divideteli in quattro parti. Cuocete la salsa per circa 10 minuti e infine regolate di sale. Intanto che la salsa cuoce, fate bollire l’acqua salata e buttatevi gli spaghetti. Scolateli ben al dente e finite la cottura salatandoli nella salsa. Servite subito spolverizzando con il prezzemolo tritato. Consiglio l’abbinamento con un vino bianco secco, come un Vermentino toscano o uno Chardonnay fruttato.

Parole di Claudia