Strudel di carciofi e robiola

Strudel di carciofi e robiola

  • facile
  • 1 ora
  • 6 Persone
  • 830/porzione

Strudel di carciofi e robiola Lo strudel di carciofi e robiola è un classico piatto che è possibile consumare caldo o freddo, adatto anche per le gite fuori porta del periodo primaverile. Semplicissimo da preparare, questa pietanza mette insieme due gusti diversi ma in sintonia tra loro. Vediamo insieme come fare.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta brisée
  • 4 carciofi
  • 30 gr di grana grattuggiato
  • 400 gr di robiola
  • 3 uova
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • 1 limone
  • 1 tazza di latte
  • olio extravergine di oliva
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

  1. Per preparare il vostro strudel salato è necessario iniziare a pulire i carciofi, mantenendo un po’ di gambo. Eliminate il fieno interno e tagliateli a spicchi sottili, poneteli infine in una bacinella con acqua fredda e succo di limone.

  2. In una padella di media misura versate l’olio e l’aglio, sgocciolate i carciofi, poneteli in padella e lasciateli cuocere per circa 8 minuti. Terminata la cottura aggiungete il pepe, il sale, unite il prezzemolo precedentemente tritato, mescolate e spegnete il fuoco.

  3. In una ciotola unite la robiola, il grana, le uova e un po’ di noce moscata, a secondo del vostro gusto personale potete decidere anche di eccedere. Aggiungete quindi i carciofi, mescolate dal basso verso l’alto per far amalgamare il tutto e se necessario aggiungete altro sale.

  4. Srotolate la pasta brisée sul piano di lavoro, versate quindi il composto del ripieno partendo dal centro. Avvolgete la pasta ricoprendo la farcia e prestando attenzione a unire bene i bordi.

  5. Spennellate lo strudel con un po’ di latte e successivamente infornate tutto per 45 minuti a 180°. Spegnete il forno solo quando lo strudel raggiungerà un colore dorato.

Strudel di carciofi, robiola e nocciole Nocciole Lo strudel di carciofi, robiola e nocciole, è una versione sfiziosa della ricetta che vi abbiamo proposto. L’aggiunta delle nocciole infatti rende il composto, creato con la robiola e i carciofi, decisamente particolare e ancora più gustoso. La dose di frutta secca indicato è di 50 gr, è possibile però aumentare anche fino a 70 gr così da evitare che le nocciole tritate (magari troppo finemente) si disperdano eccessivamente nel ripieno. Per esaltare ancora di più la presenza delle nocciole tra gli ingredienti, è possibile decorare la parte superiore dello strudel con un po’ di granella. Provate a realizzare questo abbinamento, sicuramente in grado di soddisfare tutti i vostri ospiti. Foto di Lorenzo Michelini e Maria Dattola

Parole di Liliana Panzino

Da non perdere