Tronchetto dolce di Natale

Foto Shutterstock | etorres

  • media
  • 2 ore e 30 minuti
  • 8 Persone
  • 415/porzione

Il tronchetto di Natale è uno dei più noti dolci natalizi diffusi in tante parti del mondo. Conosciuto anche come Buche de Noel o Yule log, a seconda se ci riferisce alla ricetta tradizionale francese o inglese, il tronchetto di Natale ha origini veramente antichissime. Intorno al 1100, data in cui si fa risalire la tradizione del ceppo natalizio, il solo mezzo di riscaldamento che permetteva di diffondere calore in casa era la legna che ardeva nel camino. E il fuoco generato dal ceppo acceso durante la notte di Natale veniva mantenuto vivo fino all’Epifania, con tanto di solenne cerimonia dal sapore magico. Fare un dolce a forma di ceppo di legno è dunque benaugurante e per festeggiare il Natale nel migliore dei modi. E ancora oggi prepariamo la ricetta del tronchetto di Natale, goloso dolce natalizio farcito con tanta crema e decorato con panna e cioccolato. Vediamo la ricetta originale e tante varianti, subito dopo.

Ingredienti

  • Uova 5
  • Zucchero 100 gr
  • Farina 100 gr
  • Essenza di vaniglia 1 cucchiaino
  • Sale 1 pizzico
  • Zucchero a velo 175 gr + 1 cucchiaio per sfornare
  • Burro ammorbidito 230 gr
  • Cacao amaro 2 cucchiai
  • Caffè concentrato 2 cucchiai
  • Panna da montare 200 gr
  • Codette di zucchero qb

Preparazione

  1. Riscaldate il forno a 180 gradi e ungete e foderate con la carta da forno una placca di circa 45cm x 30cm.

  2. Per preparare il biscuit prendete una frusta e montate i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto schiumoso e soffice. A parte montate a neve ben ferma gli albumi con una presa di sale.

  3. Unite gradatamente ai tuorli la farina setacciata e la vaniglia. Aggiungete a questo impasto gli albumi montati a neve, delicatamente, mescolando dal basso verso l’alto con un cucchiaio di legno.

  4. Trasferite il composto sulla placca, livellate e cuocete nel forno caldo per circa 12-15 minuti.

  5. Aspettate qualche minuto e staccate la pasta dalla carta, disponetela su un telo spolverato con zucchero a velo. Arrotolatela insieme al telo stesso e lasciatela raffreddare così.

  6. Per preparare la crema montate a spuma il burro con 100 gr di zucchero a velo. Unite il cacao ed il caffè. A parte montate la panna con 75 g di zucchero a velo.

  7. Distribuite sopra alla pasta prima uno strato di crema al cacao e poi uno strato di panna montata zuccherata. Arrotolate il tutto delicatamente.

  8. Quando il rotolo è pronto, tagliate le due estremità in diagonale. Appoggiate lateralmente al tronco i due pezzi tolti come fossero dei rami laterali e spalmate la rimanente crema al cacao su tutta la superficie del dolce.

  9. Con i rebbi di una forchetta tracciate delle linee parallele e ondulate sulla superficie, in modo da imitare le nervature della corteccia. Cospargete la superficie con dello zucchero a velo, per imitare la neve.

  10. Decorate a piacere la superficie del vostro tronchetto di Natale con codette di zucchero, potete usare anche granella di nocciole o altra frutta secca, canditi o cioccolato in scaglie.

Tronchetto di Natale: le varianti della ricetta originale

tronchetto di Natale al cioccolato con crema al mascarpone

Foto Shutterstock | Milleflore Images

Ci sono mille varianti del tronchetto di Natale perché la pasta biscuit, una sorta di semplice pan di Spagna steso, può essere farcita praticamente con qualsiasi crema vi piaccia. Ci sono versioni anche alla marmellata e crema al cioccolato, con una cremosa copertura di ganache al cioccolato. Al posto della panna nella farcitura del tronchetto di Natale potete usare la crema al mascarpone, oppure la crema pasticcera, o ancora una deliziosa crema chantilly. Ecco le ricette: Lo stesso impasto di pan di Spagna può essere realizzato con cacao o cioccolato e la superficie del tronchetto di Natale può essere spalmata con glassa al cioccolato bianco o crema di nocciola o pistacchio, per dolci dai colori e sapori sempre diversi. In questo caso potete cospargere il dolce natalizio con granella di nocciole e pistacchio tostato. E poi ancora terminare il tutto con un tocco di colore: ribes rossi e bianchi, more o lamponi, ciliegie candite, fogli e fiori di pasta di zucchero, formine di pasta di mandorle, meringhe, nastrini e rami. Ma fate attenzione a non usare quelle del vischio perché sono velenose.

Potrebbero interessarti anche

rotolo alla nutella

Foto Shutterstock | margouillat photo

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.