Cremino alle nocciole piemontesi

Cremino alle nocciole piemontesi

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Questo dolce contiene una materia prima cara alla cucina piemontese, le nocciole. La ricetta è dello chef Alessio Bottini del ristorante Tre Corone, dei fratelli Rana, proprio quelli della pasta. E’ un dolce al cucchiaio da servire per un dopo cena, anche con ospiti importanti.  

Ingredienti

  • mezzo litro di panna fresca
  • zucchero 125 g
  • nocciole piemontesi tostate 80 g
  • latte 125 g
  • cacao amaro 15 g
  • colla di pesce 4 g
  • liquore all'amaretto 15 g
  • mezzo baccello di vaniglia

Preparazione

 
Tritate finemente le nocciole fino a ridurle in polvere e in un pentolino fate bollire la panna con lo zucchero e il baccello di vaniglia.  
In una ciotola diluite il cacao con il latte, versatevi il liquore all’amaretto e infine le nocciole. Versate questo composto sulla panna calda e riportate ad ebollizione. Togliete quindi dal fuoco, unite la colla di pesce ammorbidita in acqua fredda e strizzata e mescolate, facendola sciogliere.  
Fate raffreddare rapidamente, aiutandovi se necessario, con dei cubetti di ghiaccio e mescolando spesso.  
Quando la sua temperatura sarà di circa 30°, mettetelo negli stampini e tenetelo in frigo per 2 ore almeno.  
Quando è il momento di servire immergete gli stampini in acqua calda, sformateli su piattini singoli da dessert e guarniteli con nocciole caramellate e frutti di bosco.  
Foto da: www.provincia.torino.it www.arav.it img.alibaba.com

Parole di Paoletta

Da non perdere