Capesante alle mandorle

Capesante alle mandorle

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Le capesante o conchiglie Saint Jacques sono dei frutti di mare molto buoni e decisamente diversi dalle cozze o dalle vongole che conosciamo bene: hanno infatti un parte dalla consistenza croccante, detta noce, e poi una parte arancione molto saporita. Nel periodo natalizio le capesante sono disponibile in abbondanza, mentre sono più difficili da trovare negli altri periodi, quindi approfittartene e inseritele nel menu della vigilia o di Natale. Se non trovate le capesante fresche potete usare quelle surgelate che sono lo stesso molto buone, infatti data la loro particolare consistenza rimangano ottime and dopo la surgelazione.

Ingredienti

  • 16 capesante o conchiglie Saint Jacques
  • 100 g. di burro
  • 4 spicchi di aglio
  • 50 g. di scagliette di mandorle
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • sale e pepe macinato o pestato al momento q.b.

Preparazione

Fatevi pulire le capesante dal vostro pescivendolo, o se usate quelle surgelate fatele scongelare.  
Pelate gli spicchi di aglio. Sbollentateli in un casseruolino pieno di acqua bollente. Passateli sotto l’acqua fredda per raffredarli; tirtateli e metteteli da parte.  
Tagliate le noci delle capesante nel senso dello spessore in due usando un coltello molto affilato (non perché siano dure ma per ottenere un taglio netto e non sbriciolarle).  
Fate scaldare 50 g. di burro in una padella e fateci rinvenire le capesante e le mandorle per 2 minuti, poi alate e pepate. Unitevi l’aglio e continuate la cottura per 2 minuti.  
Togliete le capesante dalla padella e tenetele al caldo, e versate il rimanente burro nella padella fino a che sarà fuso.  
Distribuite le capesante in 4 piatti caldi, versateci sopra il contenuto della padella, e spolverate con l’erba cipollina tagliuzzata. Accompagnate con riso in bianco o fagiolini al burro o se amate gli accostamenti inusuali con delle fettuccine all’uovo condite con un po’ di burro.  
Potete anche proporle come antipasto dimezzando le dosi e servendole dentro delle valve di capesanta.  
Foto da dansmatoutepetitecuisine.blogspot.com, recette.supertoinette.com, recette.supertoinette.com, www.tititortue.net, www.flickr.com/photos/ cloudsoup, stationgourmande.canalblog.com, menusplaisirs.over-blog.com

Parole di GIeGI

Da non perdere