Ricette senza...

Senza lattosio, senza glutine, senza uova e senza lievito... ma senza rinunciare al gusto!

Crocchette di patate e topinambur

    photo-full
    Tempo:
    30 min
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    4 Persone
    Calorie:
    135 Kcal/Porz
    Ecco la ricetta senza glutine di oggi delle crocchette di patate e topinambur, da eseguire tutte le volte che volete preparare un croccante secondo piatto, da presentare anche come antipasto, volendo. Per amalgamare la pastella di queste crocchette simili a dei rosti, useremo della farina di quinoa, un vegetale definito cereale per le sue proprietà e l'utilizzo che ne viene fatto, ma che non ha niente a che vedere con le graminacee, in realtà. La quinoa è priva di glutine e non dà alcun fastidio a chi soffre di celiachia. Inoltre anche chi è intollerante al lattosio potrà mangiare queste crocchette perchè la panna usata è quella di soia.

    Ingredienti

    • 2 cucchiai di panna di soia
    • 4 topinambur
    • 2 uova
    • 1 grossa patata
    • 2 cucchiai da tavola colmi di farina di quinoa
    • 2 scalogni
    • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
    • Sale
    • Pepe
    Ricettari correlati Scritto da

    Preparazione

    crocchette di patate e topinambur

    1. Lava e sbuccia le patate e i topinambur, dopodichè grattugiale finemente.
    2. Sbuccia e trita gli scalogni.
    3. Aggiungili alle altre verdure precedentemente grattugiate.
    4. Sguscia le uova in una ciotola e sbattile per un poco con il sale e il pepe, come se dovessi preparare un frittata.
    5. Aggiungi la panna di soia e la farina di quinoa, mescolando.
    6. Aggiungi tutte le verdure a questo composto e amalgama bene.
    7. Ricava con le mani 4 crocchette abbastanza grandi.
    8. Scalda l'olio in una padella, adagia le crocchette e cuocile per circa 5 minuti per lato, posizionando un coperchio sulla padella.

    Scopri qui cosa puoi cucinare con la quinoa, e se ti piace il topinambur potresti provare a preparare una squisita vellutata con la pancetta croccante e la panna montata.

    Foto di Heidi Raker