Marmellata di mirtilli col Bimby

Marmellata di mirtilli col Bimby

Tempo:
1 h
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
8 Persone
Calorie:
220 Kcal/100gr

    La marmellata di mirtilli da preparare con la ricetta per il Bimby è una conserva adatta per assaporare tali frutti di bosco estivi in qualsiasi periodo dell’anno. Regina incontrastata di ogni colazione che si rispetti, si presta ad essere spalmata sulle fette di pane (su quello tostato regala il meglio di sè) o sui pancake appena cotti ed ancora fumanti. Non solo: la marmellata di mirtilli, rossi o neri che siano, con o senza zucchero, può essere utilizzata come ripieno di deliziose crostate e tartellette o come farcia per diversi tipi di torte, meglio se soffici. Nulla vieta, infine, di unirla allo yogurt per una merenda sana e leggera. Tra le ricette delle marmellate questa è una delle più versatili, provatela alla prima occasione grazie all’aiuto del robot multifunzione più famoso che ci sia.

    Ingredienti

    Ingredienti Marmellata di mirtilli col Bimby per otto persone

    • 500 gr di zucchero semolato

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Marmellata di mirtilli col Bimby

    Iniziate la preparazione lavando bene i mirtilli, ma con molta attenzione per evitare di schiacciarli o di rovinarli.

    Adesso trasferiteli su un canovaccio pulito ben sparpagliati e fateli asciugare all’aria, oppure tamponateli delicatamente con della carta assorbente da cucina.

    Una volta asciutti trasferiteli all’interno del boccale del Bimby.

    Fateli cuocere posizionando il cestello appoggiato sul coperchio al posto del misurino: impostate una cottura di 25 minuti a 100°C Antiorario velocità 1.

    Prelevateli dal boccale e passateli a piacere con il setaccio per ottenere un composto liscio e privo di semini.

    In alternativa potete evitare tale operazione: otterrete una marmellata dalla consistenza più rustica.

    Rimettete il composto setacciato all’interno del boccale ed aggiungete lo zucchero semolato, tutto in una volta.

    Impostate una cottura di 45 minuti a 100°C Antiorario velocità 1.

    Trascorso tale lasso di tempo effettuate la prova del piattino. A seconda del risultato prolungate o meno la cottura di qualche minuto impostando la temperatura Varoma.

    Una volta pronta la marmellata di mirtilli, trasferitela ancora calda nei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati.

    Avvitate bene i tappi e capovolgeteli. Fateli raffreddare completamente a testa in giù.

    Trasferiteli all’interno della dispensa o in un luogo altrettanto buio e fresco.

    Varianti

    La ricetta della marmellata di mirtilli senza zucchero rappresenta una variante da provare, specie se amanti del sapore naturalmente dolce della frutta. In questo caso eliminate quello previsto ed utilizzate, al suo posto, il succo e la scorza di un limone. Nel caso in cui, invece, preferiate usare lo zucchero, potreste utilizzare quello di canna, che regala alla conserva un aroma tutto particolare.

    La marmellata di mirtilli e lamponi col Bimby rappresenta una versione da ottenere grazie all’impiego di due tipi di frutti di bosco. In questo caso potrete utilizzare mezzo chilo di mirtilli e mezzo di lamponi entrambi freschi, meglio se appena raccolti, quindi procedere come descritto sopra.

    Stesso discorso vale per la marmellata di more e mirtilli con il Bimby. Questa, come la precedente, si presta anche al ripieno dei biscotti di pasta frolla e ben si sposa con la crema pasticcera.

    Potrete seguire le istruzioni che trovate sopra sia per la preparazione della marmellata di mirtilli rossi che selvatici.

    Come si conserva

    Se ancora da aprire, la marmellata di mirtilli si conserva per diversi mesi all’interno della dispensa. Una volta aperto il vasetto, però, va trasferita all’interno del frigo dentro il quale può rimanere per 3-4 giorni.

    Foto | Yulia1980

    VOTA:
    3.7/5 su 5 voti