Astice bollito, ricetta dell'antipasto chic per sentirti come gli chef stellati

La ricetta dell'astice bollito per cuocere il crostaceo e gustarlo in purezza o creare altre pietanze con questo ingrediente.

Astice bollito ricetta

Astice bollito - buttalapasta.it

L’antipasto raffinato che potete preparare oggi è l’astice bollito, con una ricetta facile e veloce per gustarlo quasi in purezza.

L’astice bollito è un piatto decisamente facile da fare, per il quale dovete solo impiegare un poco di tempo per ricavare la polpa dal carapace del crostaceo. In effetti la cottura dell’astice è molto rapida, mentre la parte più impegnativa è proprio recuperare le carni cotte.

Con la nostra ricetta facile e veloce non troverete difficoltà e potrete servire in tavola questo antipasto speciale per rendere particolare il vostro menu. Si tratta di un piatto perfetto per le feste natalizie, ma non solo. Vediamo come procedere.

Ricetta dell’astice bollito

L’astice bollito si cuoce semplicemente in acqua bollente salata aromatizzata con degli aromi che possono essere verdure da brodo come cipolla e carote, erbe aromatiche come alloro e salvia, ecc.

Astice bollito ricetta

Astice bollito, la ricetta base facile da seguire – buttalapasta.it

Se avete comprato un astice fresco considerate che i tempi di cottura variano in base al peso. E quindi per astici da mezzo chilo basteranno fino a 10 minuti, per un astice da 800 grammi in su la cottura andrà protratta fino a massimo 15 minuti. Per astici da un chilo 20 minuti saranno sufficienti.

Invece se avete comprato un astice surgelato e lo volete fare bollito tenete presente che dovete prima farlo scongelare. Quindi mettetelo in frigo almeno un giorno prima di quando pensate di cuocerlo. Vi accorgerete che l’astice è lessato alla perfezione perché cambierà colore e il carapace diventerà rosso.

Ingredienti

  • Un astice
  • Succo di limone
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe nero

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione della ricetta dell’astice bollito mettendo una capiente pentola sul fuoco, riempitela di acqua e portate a ebollizione.
  2. Nel frattempo lavate l’astice e appena l’acqua bolle immergetelo e cuocetelo per il tempo indicato prima, in base alla sua grandezza.
  3. Scolatelo e immergetelo in acqua fredda per qualche minuto. Questo passaggio serve per far staccare la polpa più facilmente.
  4. Ora tagliate il carapace, eliminate il budellino nero e ricavate la polpa che andrete a sistemare su un piatto da portata. Rompete anche le chele e le zampe in modo da prendere la polpa anche da lì
  5. Condite l’astice bollito con un pizzico di sale e di pepe, un po’ di succo di limone e un filo di olio extra vergine di oliva.

L’idea in più: se volete portare l’astice in tavola ad esempio per i secondi piatti di Natale servitelo con della salsa a base di burro fuso oppure con della maionese. E se volete scoprire altri modi di cucinare questo crostaceo non perdetevi la nostra raccolta di ricette con astice.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti