Cannavacciuolo, Borghese e Benedetta Rossi tutti coinvolti: l'Agcom non vuole più scuse, ecco cosa sta succedendo

agcom influencer regole

Cannavacciuolo, Borghese e Benedetta Rossi coinvolti: l'Agcom ha parlato chiaro - Foto Ansa - buttalapasta.it

Cosa hanno in comune lo chef Antonino Cannavacciuolo, lo chef Alessandro Borghese e la blogger Benedetta Rossi? Sono nel mirino dell’Agcom.

Forse la vita per celebri personaggi come lo chef Antonino Cannavacciuolo, lo chef Alessandro Borghese e la blogger Benedetta Rossi sarà un po’ più faticosa, forse no. Di sicuro c’è che la decisione presa dall’Agcom farà discutere molto nei giorni a venire.

Perché l’Agcom non vuole più scuse? Il motivo è semplice, perché l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni sta cercando di regolamentare un settore dove finora non c’era alcuna regola da seguire. Ed ecco, in pratica, cosa sta succedendo ad un settore che muove milioni di euro.

In cosa consistono le nuove linee guida dell’Agcom

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha messo mano a un settore sempre più in crescita negli ultimi anni, un settore che vale milioni di euro, cioè quello degli influencer sui social network.

In seguito al clamore scatenato dopo il cosiddetto “Pandoro Gate” di Chiara Ferragni, l’Agcom ha deciso di regolamentare le attività degli influencer italiani che dovranno sottostare a delle regole ben precise. Mentre fino ad ora non c’era alcun obbligo a cui sottostare o norma a cui fare riferimento.

agcom regole influencer

Il presidente dell’AGCOM, Giacomo Lasorella – Foto Ansa – buttalapasta.it

Però ci sono diversi dettagli non ancora chiariti in modo completo, che rischiano di far diventare un poco più complicata la messa in atto di tutta una serie di linee guida. Innanzitutto le nuove regole valgono per tutti coloro che hanno sui loro profili social almeno un milione di followers sulle varie piattaforme. A patto che abbia superato – su almeno una piattaforma o social media – un valore di engagement rate medio pari o superiore al 2%.

Quindi per tutti coloro che sono influencer con queste caratteristiche, scatta l’obbligo di indicare con una apposita scritta i contenuti pubblicitari proposti con video e foto sulle loro pagine social.

Influencer o celebrity?

Il problema di interpretazione riguarda i soggetti che possono essere considerati sì degli influencer, perché muovono gusti e scelte del pubblico, ma che di fatto fanno tutt’altro nella vita. E si intendono quindi le social celebrity, coloro che, prendendo nel dettaglio il mondo del food, come gli chef Antonino Cannavacciuolo o Alessandro Borghese, ma anche la Blogger Benedetta Rossi, possono contare su milioni di follower, ma non usano i loro social per fare pubblicità commerciale in senso stretto, ma magari pubblicizzano prodotti per rafforzare il proprio brand personale.

Ad ogni modo l’Agcom al momento equipara le figure, per tanto i “soggetti che creano, producono e diffondono al pubblico contenuti audiovisivi, sui quali esercitano responsabilità editoriale, tramite piattaforme per la condivisione di video e social media“, dovranno seguire le nuove regole.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2008 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti