Conosci cosa mangi? I cibi che mettono di buonumore

Come raggiungere uno stato di benessere psico-fisico a cominciare dall'alimentazione: i consigli dell'esperta per raggiungere con armonia l'equilibrio.

Piatto di spaghetti al pomodoro

Cibi del buonumore - Buttalapasta.it

Esistono sul serio degli alimenti che sono funzionali per il nostro umore? Assolutamente sì! Ci sono dei cibi che sono in grado di modulare il funzionamento dei neurotrasmettitori e che migliorano, di conseguenza, l’umore. Mi chiamo Sarah Mangione, sono laureata in Scienza dell’Alimentazione e in Psicologia Clinica e lavoro come nutrizionista e life coach. Oggi inizia la mia rubrica Conosci cosa mangi? e ti terrò compagnia per le prossime settimane su ButtaLaPasta.it con qualche consiglio che riguarda la nutrizione.

Cosa mangiamo e cosa non mangiamo, quando lo mangiamo e in che quantità, come abbiniamo i cibi tra loro e come li cuciniamo: sono tutti fattori strettamente personali che differiscono in base alle proprie caratteristiche e personali esigenze e sono fattori essenziali per gestire la nostra salute, la nostra forma fisica, lo stress e l’ansia.

Cibo e felicità: gli alimenti che migliorano l’umore

La materia prima che utilizziamo per realizzare i nostri piatti deve essere scelta con cura: vediamo quali sono i migliori alimenti che possono darci un supporto in più in periodi particolari per “sentirci meglio”.

I carboidrati

Sono ricchi di triptofano, precursore della serotonina, l’ormone del buonumore, della calma e della serenità. Sì, hai letto bene, ho scritto proprio Carboidrati!

Non sono il diavolo, nelle dosi corrette per il tuo organismo e con le preparazioni corrette per le tue specifiche esigenze, sono utilissimi oltre che essenziali.

I grassi buoni

Stimolano la produzione di dopamina, l’ormone dell’appagamento e sono ad esempio l’avocado, i semi oleosi, il pesce, l’olio extravergine d’oliva e la frutta secca.

Ma attenzione, come diceva Paracelso: è la dose che fa il veleno e questa è soggettiva per ciascuno di noi, sempre in base alle nostre personali caratteristiche. I grassi buoni, se consumati in eccesso, possono sortire l’effetto contrario alterando l’equilibrio della dopamina.

Il cioccolato

È ricco di magnesio, vitamine del gruppo B, melatonina, e antiossidanti. Libera le endorfine, ci appaga, ci rilassa ed è un vero booster per l’umore.

Che sia però extra fondente, dall’85% in su, di buona qualità e attenzione all’etichetta: il primo ingrediente non deve essere lo zucchero ma il cacao.

Essere felici: la regola del buonumore

Gli alimenti proposti sopra possono dare un supporto, ma non bisogna mai aggrapparsi al pensiero che qualcosa di esterno possa essere miracoloso e regalarci il buonumore al 100%.

Sai cosa potrebbe essere davvero risolutivo? Diventare la donna felice che hai sempre sognato!

Tu non sei solo ciò che ti è accaduto e che ti ha creato una sofferenza, una delusione ma sei molto, molto, di più. Ti sei mai chiesta: “Se mi amassi un po’ di più e credessi di più in me stessa cosa sarei in grado di fare?

Forse la risposta già la conosci e allora, da adesso, subito, senza più rimandare, sii la protagonista della tua storia. Ogni giorno la pagina del libro della tua vita è vuota, scrivi il paragrafo più audace, vivi a pieno, non aver paura della tua stessa forza, il potere è nelle tue mani.

Inizia da dove sei, da quello che hai e da ciò che sai fare che fidati, è già tantissimo! Non è mai troppo tardi per diventare ciò che avresti voluto essere e cioè, semplicemente te stessa.

Sai qual è la vera forza? Accogliere la fragilità. Forza e debolezza convivono in chiunque, accettata le tue insicurezze e le tue debolezze solo così raggiungerai l’armonia e un vero e totalizzante stato di benessere.

Accetta i tuoi desideri, i tuoi veri bisogni, ascolta te stessa, non aver paura di ciò che sei: una rosa non rifiuta il suo profumo e non ha paura delle sue spine – i suoi segni distintivi – perché la rendono unica e irripetibile come sei tu, unica e irripetibile.

L’unico ostacolo da superare? Te stessa. Dipende tutto solo da te, credici e inizia a leggere il libro dal verso giusto una volta per tutte.

Potrebbe interessarti