Gazpacho verde, la vellutata estiva che ti rinfresca quando il caldo è asfissiante

Stupite i vostri ospiti con questa ricetta del gazpacho verde delizioso, è un piatto fresco veloce da preparare per contrastare il caldo in estate. Provatelo subito!

Gazpacho Verde in quattro bicchierini con guarnizione di verdure

Gazpacho Verde, la vellutata dell'estate - buttalapasta.it

La ricetta del gazpacho verde è semplice e veloce da realizzare, in pochi minuti portate in tavola un delizioso piatto perfetto per l’estate!

Cosa volete farci, quando fa caldo la voglia di cucinare scende a sottozero, mentre la temperatura sale e sale senza sosta. Ma per fortuna c’è la ricetta del gazpacho verde da fare per pranzo o cena e allora ecco che ci si può rinfrescare con un primo piatto leggero e dissetante realizzato con tante buone verdure.

Diciamo subito che si tratta di uno dei primi piatti estivi più facili da fare in pochi minuti, per cui non perdere l’occasione di provare un buon gazpacho verde, quest’estate, scommettiamo che diventerà una delle vostre ricette di piatti freddi preferiti!

Come si prepara la ricetta del gazpacho verde con tanta verdura estiva per dissetarsi quando fa caldo

Andiamo in Spagna, con la mente si intende, e prepariamo un delizioso gazpacho verde, una variante più leggera e altrettanto fresca del classico gazpacho spagnolo.

Si tratta di una vera e propria zuppa fredda, una vellutata che si prepara con verdure di stagione che hanno un colore verde, e per questo assume il tipico colore. Infatti si usano ortaggi come cetrioli e peperoni, a dare una nota di cremosità ci pensa l’avocado, mentre aglio ed erbe aromatiche come basilico e prezzemolo contribuiscono a rendere il piatto molto appetitoso e invitante.

Gazpacho Verde e rosso in ciotoline viste dall'alto

Gazpacho Verde e rosso, delizia estiva – buttalapasta.it

Per fare questa delizia per palati raffinati ci vuole pochissimo tempo, in una decina di minuti potete portare in tavola il vostro gazpacho verde. Se non ci credete non vi resta che provare oggi stesso questa ricetta, magari la potete proporre nel menu della prossima cena tra amici che organizzerete a casa vostra.

Ma ora è arrivato il momento di andare a vedere come si prepara il gazpacho verde. Ricordate di usare le verdure freddissime di frigo, così eviterete di usare ghiaccio. Servitelo con una dadolata di verdure o crostini di pane tostato.

Ingredienti

  • un avocado
  • due manciate di foglie di basilico
  • prezzemolo qb
  • 500 gr di yogurt magro (oppure yogurt greco, o di soia)
  • il succo di un lime
  • 300 gr di peperoni verdi dolci
  • 300 gr di cetrioli
  • due spicchi di aglio
  • due cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • un pizzico di sale

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione della ricetta del gazpacho verde lavando tutti gli ortaggi, eliminate le parti non edibili, quindi mettete in un mixer i peperoni senza picciolo e semi, i cetrioli interi, l’avocado sbucciato e privato del nocciolo.
  2. Aggiungete anche il prezzemolo, il basilico e l’aglio, lo yogurt, il succo di lime, l’olio e un pizzico di sale.
  3. Azionate il frullatore e servite il gazpacho verde, se volete potete aggiungere dei cubetti di ghiaccio.

L’idea in più: al posto del lime potete usare aceto di vino bianco, se lo volete più corposo aggiungete del pane raffermo nel mixer per dare consistenza. Può essere arricchito con ingredienti come piselli, sedano, spinaci o peperoncino jalapeno per dare ulteriore sapore e colore.

Il gazpacho verde, essendo una zuppa fredda, è di solito servita come primo piatto, ma se la presentate in piccoli bicchierini e in porzioni ridotte la potete offrire anche prima e dopo altri antipasti freddi particolari e sfiziosi che porteranno allegria nel vostro menu.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti