Olive croccanti e gustose, le conserviamo sotto sale con la ricetta di mia nonna

Olive sotto sale ricetta della nonna

Olive sotto sale, ricetta della nonna (buttalapasta.it)

La ricetta delle olive sotto sale della nonna ti permette di fare una conserva casalinga eccezionalmente buona da usare tutto l’anno.

Quando si preparano le conserve di verdure è spesso indicato di metterle sotto sale. In effetti questo ingrediente è ideale per conservare nel tempo tantissimi prodotti, si pensi al pesce (baccalà) o alla carne. In questo caso prodotti che vogliamo conservare sotto sale sono le olive. Una volta disidratate, cioè seccate, le puoi conservare in barattoli sott’olio e usare tutte le volte che vuoi

Tra i vari procedimenti della ricetta della nonna della conserva di olive sotto sale c’è prima di tutto la ”cura”, cioè le olive vanno curate prima di essere preparate e conservate. Per curare le olive bisogna metterle sotto sale per diversi giorni in modo che perdano i liquidi di vegetazione e di conseguenza l’amaro tipico che le contraddistingue. Ma vediamo passo dopo passo come fare le olive sotto sale fatte in casa.

Ricetta delle olive sotto sale

Per fare questa conserva delle olive sott’olio dei usare solo olive nere perfette, mature al punto giusto e senza ammaccature ma anche senza vermi. Puoi al limite usare le olive parzialmente nere ma assolutamente non quelle verdi, per le quali questo procedimento non è adatto.

Olive nere conservare

Olive nere sotto sale e sott’olio (buttalapasta.it)

Ingredienti

  • Olive nere 1 kg
  • Sale grosso 1 kg
  • Olio di oliva q.b.

Preparazione

  1. La preparazione della ricetta delle olive nere sotto sale è molto semplice. Prima di tutto devi lavare molto bene le olive nere per eliminare la polvere e qualsiasi tipo di traccia di impurità. Poi le devi scolare ed asciugare su di un canovaccio pulito.
  2. Quando sono ben asciutte le devi mettere in un vaso di vetro abbastanza grande da contenerle comodamente perché lo dovrai agitare e capovolgere. In alternativa puoi usare dei vasetti più piccoli, l’importante è che siano dotate di coperchio.
  3. Poi un primo strato di sale sul fondo del vasetto, aggiungi uno strato di olive, metti dell’altro sale e poi ancora uno strato di olive, e prosegui fino a lasciare un paio di dita dall’orlo. Ricorda di terminare con uno strato di sale
  4. Ora riponi in luogo buio, fresco e asciutto per circa dieci giorni. In questo modo le olive perderanno il liquido e l’amaro. Di tanto in tanto capovolgi i vasetti e scuotili un poco. Alla fine del tempo indicato prova un’oliva, se è dolce puoi proseguire con la ricetta altrimenti lasciale sotto sale ancora per qualche giorno.
  5. A questo punto le olive sono mature e dolci, toglile dai vasetti, elimina il sale in eccesso ed asciugale con un canovaccio pulito oppure con della carta da cucina. Devono essere ben asciutte prima di conservarle, eventualmente le puoi lasciare per qualche ora all’aria.
  6. Infine inserisci le olive all’interno di vasetti di vetro e copri con olio di oliva così da evitare la formazione di muffe.

Puoi anche tostare le olive al forno dopo averle curate come indicato, ti basta metterle nel forno a 70 gradi per circa 15 minuti. Poi sistemale nel vasetto sott’olio e conserva. Dureranno per mesi.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti