Carbonara di mare

Carbonara di mare

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
450 Kcal/100gr

    La ricetta della carbonara di mare permette di ottenere una variante – a base di pesce – di uno dei piatti tipici della nostra cucina. Molluschi e crostacei regalano alla pietanza che porterete in tavola, seguendo la ricetta sottostante, il gusto inconfondibile del mare grazie al delizioso sughetto utilizzato per ultimare la cottura della pasta. La carbonara di calamari cremosa che ne risulta non è affatto da sottovalutare anche nell’ambito di un pranzo con amici. Attenzione massima nel momento dell’aggiunta dell’uovo, tale passaggio potrebbe rivelarsi più delicato del previsto. Non fatelo cuocere più del dovuto, potreste ritrovarvi nel piatto una sorta di pasta al profumo di mare… con frittata che nulla ha a che vedere con la famosa carbonara di mare di Viareggio. La carbonara non sarà mai stata tanto allettante: seguite tutti gli step alla perfezione ed andrete sul sicuro.

    Ingredienti

    Ingredienti Carbonara di mare per quattro persone

    • 330 gr di spaghetti n.5
    • 200 gr di seppie
    • 100 gr di gamberetti puliti e sgusciati
    • 100 ml di vino bianco
    • 1 spicchio di aglio
    • sale e pepe qb
    • 1 scalogno
    • 100 gr di calamari
    • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
    • 2 mestoli di brodo di pesce
    • 1 uovo
    • Prezzemolo fresco qb

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Carbonara di mare

    Acquistate del pesce fresco presso il vostro pescivendolo di fiducia quindi radunatelo sul tavolo e procedete con una pulizia accurata iniziando dalle seppie. Estraete l’osso, quindi separate il corpo dai tentacoli tenendo la sacca ben salda con una mano e afferrando con l’altra la testa. Staccate anche i tentacoli e prelevate le interiora compresa la sacca contenente l’inchiostro. Lavate bene le seppie e tagliatele con un coltello affilato su un tagliere ottenendo una dadolata.

    Pulite adesso i calamari: lavateli bene sotto l’acqua corrente quindi tirate delicatamente, ma con fermezza, la testa del calamaro dal resto del corpo. Verranno fuori le interiora. Eliminate l’interno, la pelle e sciacquate ancora. Prelevate il becco dalla testa del calamaro e tagliate il tutto a pezzetti.

    Tritate finemente lo scalogno su un tagliere pulito con un coltello affilato a dovere.

    Ponete sul piano di cottura una padella e versatevi dell’olio. Accendete la fiamma e portate a temperatura quindi unite lo scalogno e lo spicchio d’aglio e fateli rosolare. Ricordate che l’aglio può essere eliminato prima dell’aggiunta del pesce.

    Aggiungete adesso la seppia e fatela cuocere per 10 minuti su fiamma medio-bassa.

    Unite quindi i calamari, il vino e, per ultimi, i gamberetti già sgusciati. Continuate la cottura per 8 minuti circa.

    Aggiunto il pesce potete unire il brodo verificando che ce ne sia abbastanza per terminare la cottura della pasta.

    In un’altra pentola mettete a cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata: lessateli al dente prelevandoli dall’acqua prima che la cottura sia ultimata.

    Trasferiteli nella padella con i molluschi ed i gamberetti e mescolate bene con un mestolo adatto per fare insaporire il tutto.

    A cottura della pasta ultimata, versate l’uovo leggermente sbattuto in una ciotola a parte con una forchetta e spegnete il fuoco.

    Mescolate spolverando di pepe nero e prezzemolo fresco tritato ma non eccedete con la permanenza all’interno della padella: dovrete evitare che l’uovo si rapprenda. Servite la carbonara di mare ben calda quando è ancora cremosa.

    Varianti della carbonara di mare

    Se la carbonara di mare dello chef Cannavacciuolo è una delle più famose, prepararne delle versioni home-made altrettanto gustose ma alla portata dei cuochi “casalinghi” è possibile.

    La carbonara di mare alle vongole è una di queste: sostituite il pesce previsto sopra con circa 400 gr di vongole fresche: otterrete un primo da leccarsi i baffi. Stesso discorso vale per la carbonara di mare con le cozze.

    Foto di ctktiger/Shutterstock.com

    VOTA:
    3.6/5 su 14 voti