Tantissimi modi per sfruttare una bella bottiglia di mistrà

Ecco come usare il famoso liquore marchigiano: provate anche voi le nostre ricette con il mistrà per i vostri dolci più buoni!

bicchierini pieni di liquore mistrà

Foto Shutterstock | RHJPhtotoandilustration

Il Mistrà è un liquore italiano a base di anice, simbolo delle Marche, che si ottiene da distillati naturali e in genere viene usato per correggere il caffè. Ma si può usare anche in cucina! Se vi state chiedendo quali sono le ricette con il Mistrà, ne abbiamo selezionato alcune per voi!

Volete scoprire tutte le ricette con il Mistrà, il liquore tipico marchigiano? Bene! Allora prendete spunto dalle idee di Buttalapasta, siamo pronti a darvi suggerimenti golosi per sfruttare una bella bottiglia di mistrà!

Con il mistrà potete fare dei dolcetti all’anice o la ricetta della Rocciata Umbra, un dolce rustico simile allo strudel, per via della frutta secca che ne compone il ripieno. Poi potete preparare gli scroccafusi marchigiani, dolci tipici del periodo di Carnevale.

Infine provate anche la crema di ricotta al caffè e la cicerchiata, un dolce povero ma delizioso che è molto simile agli struffoli napoletani. E, proprio come questi ultimi, sono talmente golosi che finiscono subito!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti