Arancini di orzo

arancini di orzo

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

arancini di orzo 
 
Prepariamo gli arancini di orzo per un antipasto sfizioso e originale, come alternativa ai classici arancini di riso. L’orzo, che sia precotto o semplicemente perlato, va cotto come il riso con un trito di cipolla dorata nel burro, per poi unire sottilette filanti, parmigiano e tuorli d’uovo per amalgamare il composto. Poi sarà importante una buona panatura con uovo e pangrattato, e via nell’olio bollente per la frittura. Se vi sono piaciute le crocchette di orzo agli spinaci provate questi arancini.

Ingredienti

  • 200 g di orzo (precotto o perlato)
  • 4 cipolle
  • 100 g di burro
  • 1/2 l di brodo
  • 8 sottilette
  • 4 tuorli e 1 uovo
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • Pangrattato q.b.
  • Sale
  • Pepe
  • Olio per friggere

Preparazione

1) Tritate finemente la cipolla e fatela rosolare in metà del burro in un tegame. Appena dorata la cipolla, unite l’orzo, fatelo insaporire per un paio di minuti e stemperate con il brodo fino ad ultimare la cottura. Per quello precotto impiegherete una decina di minuti, mentre per l’orzo perlato almeno mezz’ora. 
 
2) Aggiungete al composto le sottilette e il resto del burro, mantecate anche con metà del parmigiano e spegnete il fuoco, lasciando intiepidire. 
 
3) In una ciotola unite il composto di orzo ai tuorli e al parmigiano rimasto. Formate con le mani della palline, passatele nell’uovo e poi nel pangrattato e friggetele in abbondante olio bollente. Quando saranno dorate scolatele e lasciate asciugare l’olio in eccesso su carta assorbente. 
 

Parole di Deborah Di Lucia

Da non perdere