Stinchi di maiale in gremolada

Stinchi di maiale in gremolada

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Questo è un secondo piatto tipico della tradizione culinaria della Lombardia, buonissimo ma anche economico, da servire con della polenta grigliata e da accompagnare con un Bonarda Cesarini, un rosso lombardo.  

Ingredienti

  • 2 stinchi di maiale di 700 g ciascuno
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • vino bianco secco
  • brodo caldo
  • farina q.b.
  • burro q.b.
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 limone non trattato
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

 
Lavate e pulite la carota, il sedano e la cipolla e tagliateli a cubetti. Infarinate gli stinchi ed eliminate, scuotendoli, la farina in eccesso. Prendete una pentola adatta anche al forno, scaldatevi una noce di burro e 2 cucchiai di olio e rosolatevi gli stinchi a fiamma viva, girandoli con un pinza. Bagnatevi con un bicchiere di vino bianco e lasciate sul fuoco per farlo evaporare quasi completamente.  
Unite la dadolata di verdure, coprite la casseruola con un foglio di allumio e infornate per 3 ore a 180°, bagnando ogni tanto con del brodo caldo e girandoli. Sfornate la casseruola, salate, pepate e rimettetela sul fornello, a fuoco basso, per una mezz’ora, girando spesso gli stinchi per permettere loro di cuocere in maniera uniforme.  
Nel frattempo prendete la parte gialla della scorza del limone e tritatela insieme all’aglio sbucciato e alle foglioline di prezzemolo e una volto cotto, servite lo stinco con questo trito.  
Foto da: www.tdpristoranti.com oboerista.files.wordpress.com https://www.myspace.com/healthylemon

Parole di Paoletta

Da non perdere