Strascinati al sugo

Piatto di strascinati con sugo di salsiccia e carne

Foto Shutterstock | Pedal to the Stock

  • facile
  • 1 ora e 30 minuti
  • 4 Persone
  • 470/porzione

Gli strascinati, pasta fresca preparata come dice il nome strascinandola con destrezza sulla cavarola (oppure sulla spianatoia), sono uno dei più tipici piatti della cucina lucana. La ricetta che segue è quella tradizionale per realizzare degli strascinati al sugo di carne e salsiccia. Allacciamo i grembiuli e scopriamo come preparare questo primo piatto tipico lucano super saporito.

Ingredienti

  • farina di grano duro 400 gr
  • uovo 1
  • sale q.b.
  • acqua tiepida q.b.
  • pomodori pelati 400 gr
  • carne magra di vitello o maiale 150 gr
  • salsiccia fresca 100 gr
  • vino bianco secco 1/2 bicchiere
  • dado per brodo di carne 1
  • basilico q.b.
  • Cipolla metà
  • Olio extravergine q.b.
  • Pecorino grattugiato q.b.
  • Peperoncino rosso piccante in polvere (opzionale) q.b.

Preparazione

  1. Impastate la farina col sale, l’uovo e tanta acqua da ottenere un composto compatto e ben elastico, che dividerete a pezzetti lunghi 5 cm circa e con diametro pari alla grossezza di un dito.

  2. Appoggiate uno alla volta i pezzi di pasta sulla spianatoia e premendo con 4 dita della mano tirate verso di voi.

  3. Lasciate riposare qualche minuto prima di lessare gli strascinati in abbondante acqua salata.

  4. A parte preparate un fondo con olio di oliva, cipolla tritata, la carne a pezzi e la salsiccia sbriciolata; rosolate tutto bagnando di tanto in tanto con poco vino bianco.

  5. Quando la carne sarà colorita, unite i pomodori pelati, il dado, il basilico e cuocete a fuoco moderato per circa 1h.

  6. Condite i vostri strascinati con il sugo di carne e salsiccia, cospargendo poi la pasta con il pecorino grattugiato e a piacere con del peperoncino.

Strascinati al sugo: le varianti della ricetta tradizionale

Nella lista della spesa e nella preparazione della ricetta tipica lucana abbiamo inserito per il sugo della carne magra e una salsiccia, potreste realizzare un primo piatto adatto anche a coloro che osservano una dieta vegetariana togliendo questi due elementi dalla ricetta, magari sostituendo il condimento della pasta con un ragù di seitan.

Le varianti più famose sono quelle che prevedono l’utilizzo di un mix di carni per renderla saporita, ma se è qualcosa di più delicato che vorreste ottenere: che ne dite di aggiungere a fine mantecatura della ricotta? Porterete un piatto gustoso e super sfizioso, da leccarsi i baffi!

Parole di Dino Acierno