Filetti di gallinella in padella

piatto con due filetti di pesce capone gallinella in padella in bianco con limone

Foto Shutterstock | vsl

  • facile
  • 20 minuti
  • 4 Persone
  • 115/porzione

Ecco come preparare la ricetta dei filetti di gallinella in padella, un secondo piatto a base di pesce molto appetitoso. Si tratta di una ricetta facile ed economica realizzata con un pesce povero, il capone gallinella appunto, che viene cotto in padella in bianco e profumato con limone ed erbe aromatiche. Questa ricetta è fatta con i filetti ma potete usare anche la gallinella di mare intera.

Ingredienti

  • filetti di gallinella 600 gr
  • limone 1
  • vino bianco 100 ml
  • burro 60 gr
  • aglio 1 spicchio
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • origano qb
  • Olio extravergine d’oliva qb
  • sale qb
  • farina qb

Preparazione

  1. Iniziate la ricetta dei filetti di gallinella in padella lavando il pesce sotto l'acqua corrente, scolateli e tamponateli con carta da cucina.

  2. Grattugiate la scorza di limone e spremetene il succo. Lavate, asciugate e tritate il prezzemolo insieme allo spicchio di aglio.

  3. In una padella antiaderente versate l'olio extravergine di oliva e aggiungete il burro. Fate sciogliere.

  4. Infarinate i filetti di capone gallinella e scuoteteli per togliere la farina in eccesso, poneteli in padella e rosolateli da entrambi i lati 6/7 minuti. Toglieteli e metteteli da parte al caldo.

  5. Versate in padella il trito di prezzemolo, la scorza e il succo di limone, il vino e l'aglio. Fate deglassare e quando il sughetto è ben denso aggiungete il pesce, insaporite.

  6. Impiattate i filetti di gallinella delicatamente e condite con il sugo di cottura, terminando con una spolverata di origano.

Ricette con la gallinella di mare

tegame con gallinella di mare o pesce capone in umido al pomodoro

Foto Shutterstock | denio109

Ci sono altre ricette che si possono realizzare con questo pesce povero economico, come la gallinella di mare al pomodoro in umido o il pesce alla ligure. Per arricchire di sapore il piatto potete anche aggiungere capperi, olive, pinoli o pomodorini tagliati a metà e scottati per pochi minuti.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.