Ramen

Ramen

  • media
  • 50 minuti
  • 2 Persone
  • 370/porzione

Ramen

La ricetta del ramen giapponese rappresenta un peccato di gola per gli estimatori dell’omonima cucina. Corroborante ed appagante zuppa a base di noodles di grano duro arricchita con diverse tipologie di ingredienti, del ramen esistono un’infinità di versioni. Se la ricetta vegetariana è molto apprezzata, altrettanto gustose sono sia quella con il pollo – che trovate di seguito – che quella con il pesce. Nonostante sia abbastanza facile preparare il ramen, non si può dire che si tratti di una ricetta veloce nè che ne esista una originale: come è facile dedurre, ogni zona può vantarne una propria. In via generale il piatto prevede una base di brodo denso di pollo o di maiale insaporito con dell’alga kombu, del miso e della salsa di soia oltre che verdure, germogli di soia e quanto il proprio gusto suggerisca.

Ingredienti

  • 300 gr di petto di pollo
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 100 gr di noodles
  • 1 pezzetto di alga Kombu
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di di salsa di soia
  • 1 cipollotto
  • 1 radice di zenzero
  • germogli di soia
  • sale
  • olio extravergine di oliva

Ricetta e preparazione

  1. Iniziate la preparazione del ramen ponendo tutti gli ingredienti sul piano di lavoro.
  2. Pesateli e teneteli a portata di mano per agevolare la preparazione.
  3. Lavate bene la carota, eliminate le estremità e tagliatela a pezzi grossi (2 o 3).
  4. Lavate bene il gambo del sedano, eliminate i filamenti duri e tagliatelo a tocchetti.
  5. Sbucciate la cipolla e tagliatela in due o quattro parti.
  6. Versate in un tegame dell’acqua e adagiate dentro sia le verdure appena preparate che il petto di pollo intero.
  7. Unite anche un pezzetto di radice di zenzero ed uno di alga Kombu.
  8. Accendete la fiamma e fate cuocere il tutto per 30 minuti.
  9. Una volta cotto il pollo, prelevatelo e tenetelo al caldo.
  10. Prelevate anche le verdure cotte che non vi serviranno in questa preparazione. Potrete gustarle a parte.
  11. Nel frattempo fate rassodare le uova in un pentolino a parte facendole cuocere per 8 minuti da inizio bollore.
  12. Mentre le uova cuociono, controllate lo stato del brodo di pollo rimasto in pentola: continuate a farlo cuocere per farlo restringere, se necessario.
  13. Spegnete la fiamma ed unite la salsa di soia.
  14. Riprendete il pollo e tagliatelo a striscioline dopo averlo posto su un tagliere.
  15. Sbucciate le uova sode e tagliatele a fette mantenendole intatte.
  16. Lavate bene il cipollotto e tagliatelo ad anelli sottili.
  17. Versate nel brodo caldo i noodles e fate riposare il tutto per 5 minuti con il coperchio.
  18. Assemblate adesso il ramen.
  19. Trasferite le tagliatelle insieme a del brodo sul fondo di una ciotola apposita.
  20. Posizionate su un lato il pollo a pezzi, su un altro le fette di uovo sodo ed infine il cipollotto tritato.
  21. Unite a piacere dei germogli di soia e della salsa di soia e servite caldo.

Cos’è il Naruto

Capita spesso di notare, all’interno di un piatto di ramen, uno strano cibo bianco al cui centro si intravede una spirale rosa. Vi siete sempre chiesti cosa sia? Si tratta di un rotolino di pesci frullati, colorato di rosa grazie all’utilizzo di specifiche erbe aromatiche il quale, una volta tagliato a fette, assume l’aspetto che tutti conosciamo. Il suo nome è kamaboko ma è più comunemente definito Naruto, per via dell’omonimo manga giapponese.

Consigli

Il brodo del ramen deve risultare abbastanza denso. In caso contrario è usanza unire poca maizena, quella sufficiente per ottenere una consistenza più corposa. Potete lasciare il tuorlo delle uova sode appena morbido: fatele cuocere a vostro piacimento.

Parole di Sofia Messina