Frittelle di patate e cipolle (Kartoffelpuffer)

frittelle salate di patate

Foto Shutterstock | Beata Krolikiewicz

  • facile
  • 40 minuti
  • 4 Persone
  • 270/porzione

Le frittelle di patate e cipolle sono molto facili da fare e si realizzano in pochissimo tempo. La ricetta che vi proponiamo è quella dei Kartoffelpuffer della cucina tedesca. Si tratta di un piatto tipico che si prepara in tutta la Germania, anche se può essere chiamato anche in altri nomi, come Reibekuchen. Gli ingredienti principali sono patate, cipolle e una semplice pastella composta da uova, acqua e farina. Andiamo a vedere come realizzare questo piatto ottimo come antipasto o stuzzichino per l’aperitivo, ma anche come contorno per accompagnare salumi e formaggi.

Ingredienti

  • patate 1 kg
  • cipolle 1 grande
  • farina 2 cucchiai
  • uova 2
  • olio extravergine di oliva qb
  • sale e pepe qb
  • acqua frizzante qb

Preparazione

  1. Lavate bene le patate, asciugatele e passatele con una grattugia a fori larghi. Mettetele a riposare in un colino per circa un'ora far perdere loro l'acqua di vegetazione.

  2. Grattugiate anche le cipolle o tagliatele a fettine molto sottili, e unitele alle patate. Mescolate per far insaporire.

  3. Per fare le frittelle di patate e cipolle, in una terrina sbattete l'uovo con mezzo bicchiere di acqua frizzante, aggiungete la farina, un pizzico di sale e il pepe a piacere.

  4. Aggiungete a questa pastella il mix di patate e cipolle e mescolate.

  5. Con un cucchiaio prelevate del composto e versatelo in una padella con abbondante olio caldo, formando tante frittelline. Dategli una forma regolare con l'aiuto di due cucchiai.

  6. Fate dorare su entrambi i lati e scolate le Kartoffelpuffer su carta da cucina assorbente prima di servire.

Varianti dei Kartoffelpuffer

frittelle di patate e cipolle Kartoffelpuffer

Foto Shutterstock | stockcreations

Le frittelle di patate note con il nome di Kartoffelpuffer si possono preparare anche senza cipolle, magari aggiungendo delle erbette per dare profumo e sapore. Anche in Alto Adige sono conosciute come antipasti tirolesi molto apprezzati e si preparano così, in maniera simile ai rosti senza pastella. Dopo aver sbucciato le patate si grattugiano e si condiscono con sale e pepe. Si preleva poco impasto per volta e si mette a cuocere in una padella con olio caldo, premendo fino a dargli la forma schiacciata. Poi si girano fino a farle dorare su entrambi i lati.

In alternativa, se volete italianizzare la ricetta e renderla più saporita, potreste aggiungere abbondante formaggio grattugiato proprio come ha fatto Manuele Baiocchini nella videoricetta che ha girato in esclusiva per Buttalapasta.

Potrebbe interessarti anche

frittelle salate

Foto Shutterstock | Elena Hramova

Per i vostri aperitivi stuzzicanti, per un contorno sfizioso o uno snack originale, queste frittelle salate di patate o altre verdure sono davvero l’ideale. Proponetele ai vostri ospiti e vedrete che successo!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.