Tortellini

tortellini in brodo

  • media
  • 1 ora e 45 minuti
  • 6 Persone
  • n.d.

Ecco la fotoricetta per preparare i tortellini che sono una portata tradizionale per il pranzo di Natale. Non fatevi spaventare fare i tortellini a casa non è una impresa impossibile, e’ vero che ci vuole un po’ di tempo, ma potete prepararli in anticipo, poi surgelarli ed infine gettarli direttamente nel brodo bollente ancor surgelati. Oltre al fatto che i tortellini preparati da voi usando ingredienti di qualità sono buonissimi, sono anche genuini e privi di sostanze dubbie, ed inoltre sono molto più economici, soprattutto se vi procurate per tempo dei “fondi” di mortadella e di prosciutto crudo.

Ingredienti

  • 800 gr di farina
  • 6 uova
  • 100 gr di prosciutto crudo
  • 50 gr di mortadella
  • 150 gr di polpa di maiale
  • 30 gr di burro
  • 150 gr di parmigiano
  • sale e pepe q.b.
  • Noce moscata q.b.

Preparazione

    tortellini 01
  1. Fate la fontana con la farina sulla spianatoia.
  2. tortellini 01
  3. Versate al centro 4 uova e un pizzicone di sale.
  4. tortellini 01
  5. Iniziate a lavorare con una forchetta, e poi usate le mani.
  6. tortellini 01
  7. Lavorate la pasta fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico.
  8. tortellini 01
  9. Formate una palla con la pasta.
  10. tortellini 01
  11. Coprite la pasta e lasciatela riposare per almeno un’oretta.
  12. tortellini 01
  13. Fate rosolare in un tegame la polpa di maiale con poco burro, sale e pepe.
  14. tortellini 01
  15. Fatela raffreddare e conservate l’intingolo prodotto in cottura.
  16. tortellini 01
  17. Tagliate a pezzetti il prosciutto crudo, qui abbiamo utilizzato un “gambuccio”, cioè la parte terminale del prosciutto molto saporito, e in vendita a prezzo ridotto, ma potete utilizzare anche il classico prosciutto crudo affettato.
  18. tortellini 01
  19. Eliminate la pelle dalla mortadella, e tagliate anch’essa a pezzetti.
  20. tortellini 01
  21. Passate la carne di maiale, il prosciutto crudo e la mortadella al tritacarne, per due volte; occorre utilizzare un tritacarne e non un frullatore o un robot da cucina, perché altrimenti otterrete un frullato oppure un composto troppo grossolano.
  22. tortellini 01
  23. Unite alla carne tritata una bella manciata di parmigiano grattugiato e la noce moscata.
  24. tortellini 01
  25. Aggiungete 2 tuorli d’uovo ed il sughetto prodotto dalla cottura del maiale.
  26. tortellini 01
  27. Lavorate il tutto per ottenere un composto omogeneo; aggiustate di sale e pepe. Mettetelo da parte.
  28. tortellini 01
  29. Riprendete la pasta dopo il periodo di riposo.
  30. tortellini 01
  31. Stendete delle sfoglie sottili usando la Nonna Papera.
  32. tortellini 01
  33. Usando la rotella dentata tagliate dei quadrati di circa 3 cm. di lato.
  34. tortellini 01
  35. Deponete una piccola quantità del ripieno al centro di ogni quadratino di pasta.
  36. tortellini 01 Vediamo ora come fare un tortellino.
  37. Prendete un quadratino di pasta.
  38. tortellini 01
  39. Piegatelo a metà lungo la diagonale e sigillate lungo i lati premendo con energia.
  40. tortellini 01
  41. Ripiegate l’estremità del triangolo sopra la parte con il ripieno.
  42. tortellini 01
  43. Avvicinate le due estremità, sovrapponetele e attaccatele premendo leggermente.
  44. tortellini 01
  45. Deponete i tortellini pronti su dei vassoio infarinati.
  46. tortellini 01
  47. I tortellini pronti si conservano un paio di giorni in ambienti freschi coperti da uno strofinaccio.
  48. Servite questi super buoni tortellini cuocendoli in brodo, di carne (ovviamente niente dadi mi raccomando), o ancora meglio di cappone.
  49.  
    Si possono servire anche con un ragù alla bolognese, ma noi troviamo troppo ricco questo sugo per questi tortellini. Se non li volete in brodo serviteli con un po’ di burro e una spolverata di parmigiano.
    tortellini 01  
    Foto di Pietro Faccioli Foto di GIeGI
 

Parole di GIeGI

GIeGI è stata collaboratrice di Buttalapasta dal 2008 al 2013, spaziando tra tutte le tipologie di ricette, con un occhio di riguardo a quelle della tradizione regionale.