Orata al cartoccio

ricetta orata al cartoccio

L’orata al cartoccio è una ricetta facile per preparare in modo leggero e gustoso questo pesce, che oggigiorno trovate facilmente nelle pescherie e nei supermercati. Le orate sono disponibili sia di allevamento che pescate; ovviamente nel secondo caso il gusto è migliore ma sono più difficili da trovare e più costose, se poi scegliete quelle di allevamento preferite quelle di origine italiana e quelle allevate in mare aperto. Potete cucinare in questo modo anche altri pesci provenienti da pesca locale simili alle orate, come i saraghi, le mormore, le occhiate, i pagelli e le leccie (sia del tipo stella che limonina).

Ingredienti

Ingredienti per l’orata al cartoccio (dosi per 4 persone):

  • 4 orate da porzione (250 grammi circa ciascuna)
  • 200 g di pomodorini datterini
  • 2 o 3 spicchi di aglio
  • olio di oliva extra vergine q.b.
  • un mazzetto di prezzemolo
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

  1. Pulite le orate e squamatele accuratamente, oppure fate fare queste operazioni dal vostro pescivendolo.

  2. Lavate e tagliate i pomodorini a metà, pulite, lavate il prezzemolo e tritatelo, pulite l’aglio e tagliatelo a fettine.

  3. Preparate quattro fogli di alluminio o di carta forno adatti a contenere le orate (per facilitare questa operazione potete tagliare la coda alle orate). Condite la cavità delle orate con sale e pepe, e metteteci dentro un po’ di aglio e di prezzemolo. Deponete un’orata al centro di ogni foglio e distribuiteci sopra l’aglio e il prezzemolo rimasti, poi i pomodorini divisi equamente, e completate con un filo d’olio d’oliva e una spolverata di sale e di pepe. Chiudete i cartocci con cura.

  4. Deponete i cartocci in una capace teglia, versateci dentro un po’ di acqua fino a raggiungere l’altezza di un dito. Infornate nel forno caldo a 180 gradi e cuocete per una ventina di minuti; a cottura ultimata dovreste iniziare a sentire il profumo del pesce. Deponente i cartocci chiusi su dei piatti individuali e servite subito, i commensali li apriranno in tavola e potranno sentire gli aromi che si sprigioneranno.

Varianti della ricetta dell’orata al cartoccio
Ai pomodorini e alle olive, usati in questa ricetta, potete aggiungere dei capperi salati di Pantelleria e dei pinoli, ma se preferite l’orata nel cartoccio è ottima anche aromatizzando i pesci solo con fette di limoni bio, aglio, prezzemolo e rosmarino. L’orata cotta nel cartoccio diventa un piatto molto ricco se ci aggiungete delle cozze e/o delle vongole ben pulite e chiuse; cuocendo i molluschi si apriranno e i liquidi che rilasceranno aromatizzeranno splendidamente le orate (in questo caso però non usate il sale).

Foto di higui

Mer 27/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici