Tacchino arrosto ripieno

Tacchino arrosto ripieno

Tempo:
5 h
Difficoltà:
Media
Porzioni:
8 Persone
Calorie:
435 Kcal/Porz

    Il tacchino ripieno è il classico piatto che negli Stati Uniti viene consumato per il giorno del Ringraziamento, il 4° giovedi di novembre ma anche in Italia si propone come tradizionale secondo per i pranzi e le cene di Natale. Questa è la ricetta per preparare uno scenico e gustoso tacchino ripieno.

    Ingredienti

    Ingredienti Tacchino arrosto ripieno per otto persone

    • 6 kg di tacchino disossato
    • 400 gr di macinato di vitello
    • 400 gr di mortadella
    • 6 cucchiai di parmigiano grattugiato
    • Latte q.b.
    • 20 foglie di salvia
    • ½ cipolla
    • 20 castagne
    • noce moscata q.b.
    • olio q.b.
    • 400 gr di salsiccia
    • 400 gr di macinato di manzo
    • 2 uova
    • 4 fettine di pancarrè
    • due rametti di rosmarino
    • 1 ciuffo di prezzemolo
    • vino bianco secco o brodo vegetale
    • sale e pepe q.b.
    • burro q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare il Tacchino arrosto ripieno

    Tacchino arrosto ripieno

    Preparate la farcitura tagliando a pezzettini molto piccoli la mortadella

    Svuotate le salsicce

    Mettete a bagno nel latte 4 fettine di pancarrè

    Mettete a bollire le castagne per 10/15 minuti

    Unite il macinato di vitello, il macinato di manzo, il ripieno delle salsicce e la mortadella fatta a dadini in un grande recipiente

    Amalgamate con le mani il tutto, unendo anche 2 uova e 8 cucchiai di parmigiano grattugiato

    Impastate per bene fino a rendere il macinato omogeneo

    Sminuzzate finemente un paio di rametti di rosmarino, con una ventina di foglie di salvia, un ciuffo di prezzemolo e mezza cipolla

    Tritate per bene le spezie e unitele al macinato

    Sbucciate le castagne e riducetele a pezzetti piccoli con l’aiuto delle mani

    Unite anche le castagne al ripieno di carne, insieme con le fettine di pancarrè ben strizzate dal latte

    Pepate, date una generosa grattata di noce moscata e amalgamate il tutto

    Oliate e salate bene l’interno del tacchino

    Procedete riempendolo con l’impasto appena fatto

    Consigli:

    Non lo riempite eccessivamente, per non farlo spaccare, dato che in cottura si restringerà

    Una volta completata la farcitura, chiudetelo per bene con un ago e dello spago da cucina

    Consigli:

    Una volta completata la farcitura, chiudetelo con un ago e dello spago da cucina

    Legate quindi anche ali e cosce stretti al corpo

    Per non far bruciare le ossa sporgenti ricopritele con della carta alluminio

    Mettetelo in una pirofila non troppo grande, dato che dovrà stare bello stretto

    Spennellate generosamente tutta la superficie con del burro fuso, salate e infornate

    Il tacchino deve cuocere per circa 3 ore a 180°

    La prima mezz’ora fatelo dorare per bene alzando la temperatura a 200°, quindi abbassate a 180° e proseguite

    Ogni 45 minuti bagnate generosamente la superficie con del vino bianco secco o del brodo vegetale in maniera che non si secchi e venga bello tenero

    L’ultima ora di cottura, qualora dovesse essere troppo colorito, copritelo con l’alluminio

    Una volta sfornato, aspettate che si raffreddi prima di affettarlo

    Consigli:

    Servite il tacchino ripieno insieme a delle patate novelle o a del purè di patate che rappresentano l’ideale contorno

    Foto di Dianne Rosete

    VOTA:
    4.5/5 su 3 voti