Come realizzare un brasato tenero e succoso: la tecnica facilissima dei ristoranti da applicare a casa

brasato tenero tecnica ristorante

Brasato a fettine, tenero e succoso, la tecnica dei ristoratori - (Buttalapasta.it)

Desideri anche tu realizzare un brasato tenero e succoso? Svelata la tecnica facilissima da replicare dei ristoratori: risultato perfetto!

Il brasato è un piatto originario del nord Italia ma è amatissimo in tutto il mondo. La caratteristica principale di questo secondo è proprio  la  carne tenera e saporita, morbida e succosa. Gli amanti di questo piatto vorrebbero scoprire il segreto per realizzarlo in modo perfetto, da ristoratore. Bene, questo è il posto giusto! Prima di passare ai fornelli, diamo uno sguardo ad alcuni aspetti importanti per la buona riuscita del piatto.

Oltre alla giusta tecnica di cottura è importante anche scegliere il tipo di carne adatto. Il taglio ideale è il cappello del prete, ma se non lo si trova, la polpa o il muscolo di bovino adulto rappresentano un’ottima alternativa. Evitare tagli troppo magri come il girello e preferire pezzi dalla forma regolare. Questo garantisce una cottura uniforme. E per il vino? L’importante è che sia rosso e corposo! Una volta pronto il piatto, il brasato va tagliato una volta raffreddato altrimenti rischia di rompersi, e solo così la carne risulterà tenera.

Brasato tenero, la tecnica segreta dei ristoratori: La slow cooker

Il segreto per ottenere un brasato tenero e succoso è l‘utilizzo di una slow cooker. Questo apparecchio elettrico consente una cottura a bassa temperatura e a lungo termine, garantendo che la carne si ammorbidisca gradualmente e mantenga tutto il suo sapore. Ma non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo a preparare tutto l’occorrente. Saranno necessari per 4 persone: 600 g di cappello del prete o polpa di bovino,  cipolla, carota, costa di sedano, 2 bicchieri di vino rosso, Sale e olio q.b.

brasato tenero tecnica ristoratori

Brasato tenerissimo, il segreto è la slow cooker – (Buttalapasta.it)

Per la realizzazione sarà necessario tritare finemente le verdure e trasferirle nella slow cooker. Legate la carne per il brasato per mantenerla compatta durante la cottura. Rosolate la carne in una padella a fuoco alto fino a quando sarà dorata da tutti i lati. Trasferite la carne nella slow cooker. Sfumare il fondo di cottura nella padella con il vino rosso, facendo evaporare completamente l’alcol e facendo restringere la salsetta. Versate la salsetta al vino nella slow cooker, chiudete il coperchio e cuocete in modalità high per 5 ore. Dopo 5 ore, rimuovere il brasato e fatelo raffreddare in un contenitore sigillato. Frullate la salsetta e la verdura che poi passerete sul fuoco in una padellina per restringerla, aggiustate di sale. Ora è tutto pronto, non resta che riscaldare le fettine di carne nel sughetto e servire.

Parole di Francesca Petriccione

Classe 1994, certificata come Social Media Manager e redattrice web da oltre 4 anni. Con un background ampio che spazia dal gossip, al food alla cronaca e tanto altro. Innamorata del buon cibo e della famiglia.

Potrebbe interessarti